Perchè costruire case in bioedilizia?

26 gennaio 2010
Perchè costruire case in bioedilizia?


Clicca per ingrandire
Costruire edifici dove la famiglia deve passare la maggior parte della propria vita è, in definitiva, un compito complesso e non può essere sottovalutato. Spesso non si tiene in alcun conto il benessere di chi dovrà poi abitarvi.

Non va dimenticato che nel corso della vita ciascun individuo trascorre mediamente 80-90% del suo tempo in luoghi chiusi (casa, scuola, ufficio). Le attuali tecniche costruttive, in uso per la maggiore nei paesi più industrializzati, prediligono il cemento armato.

Questa tecnica è ritenuta dannosa per la salute: come noto rilascia umidità; inoltre l'armatura metallica usata interrompe il campo elettrico naturale, creando il famoso effetto denominato “gabbia di Faraday”, fenomeno che sembra all'origine di numerose malattie degenerative.

La stessa OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanità) ha rilevato come le cause principali dell'inquinamento “indoor”, sono ricondotte alle moderne tecniche di costruzione (allergeni indoor, Sindrome dell’Edificio Malato, espressioni del Disagio Somatizzato, ecc.) e in particolare vanno ricercate nelle emanazioni provenienti da materiali isolanti artificiali, come i rivestimenti sintetici di pareti e di soffitti.

La bioedilizia, al contrario, mette al centro della propria filosofia costruttiva l’individuo e il benessere abitativo di ciascun nucleo familiare, nel rispetto della qualità della vita dei suoi membri, in specie dei più piccoli, con grande attenzione per la salute e la salubrità degli ambienti. Primariamente garantisce la traspirabilità dell'edificio, alla ricerca dell'equilibrio con la natura, grazie all'utilizzo rigoroso di materiali naturali, non inquinanti, che si rigenerano in natura come il legno ed il sughero. La Bioedilizia, pur avendo radici molto antiche, è stata attualizzata attraverso l'impiego di tecnologie e materiali moderni. Per questo oggi è particolarmente fortunata: i materiali naturali utilizzati, sulla base di principi naturalistici, risultano anche efficacemente coibenti, traspiranti e, nel caso del connubio sughero/legno, regolatori di umidità. Di conseguenza le nuove leggi che obbligano a costruire con molta attenzione ai risparmi energetici, favoriscono enormemente questa corrente di filosofia costruttiva.

Fonte:
Incas 93 Biopanels System
www.incas93.it



comments powered by Disqus