Una casa in legno, calce e canapa a MADE Expo 2012

23 settembre 2012
Una casa in legno, calce e canapa a MADE Expo 2012


Clicca per ingrandire
Il progetto che verrà realizzato da Equilibrium ed Aldo Cibic a MADE Expo 2012 è di sicuro impatto: una casa costruita nel padiglione 7 delle fiera di Milano interamente in legno, calce e canapa, di grande impatto visivo e con una superficie di 70 mq. La casa sarà ovviamente visitabile e permetterà a tutti di toccare con mano le grandi qualità di un materiale di costruzione biocompatibile che sta a poco a poco conquistando il mercato.

Equilibrium è azienda specializzata in bioedilizia che nel 2011 ha portato per prima in Italia il Biomattone e le soluzioni costruttive in Natural Beton. L'azienda parteciperà al MADE Expo 2012 dal 17 al 20 Ottobre a Fiera Milano Rho, e realizzarà in esclusiva per questa manifestazione - in collaborazione con CibicWorkshop - un'abitazione che sarà esposta nell'area Green Home Design.

L'intento sarà mostrare che è possibile realizzare edifici biocompatibili ad emissioni zero con elementi che assorbono più CO2 di quella immessa nell’ambiente per la loro produzione.

Il progetto è dell'architetto Aldo Cibic, che ha sfruttato al meglio le particolari caratteristiche del materiale, il biocomposito di calce e canapa, che permette di realizzare edifici ad alta efficienza energetica, biocompatibili e ad emissioni zero, e che possiede la particolare caratteristica di “sequestrare”, ovvero assorbire, CO2 grazie alle caratteristiche biologiche delle materie prime di cui è composto.

Costruire un'abitazione con calce e canapa significa infatti garantire all'edificio l'isolamento termo-acustico, la salubrità degli ambienti, la permeabilità al vapore, il confort abitativo, il ridottissimo impatto ambientale, ma soprattutto la capacità di contrastare i cambiamenti climatici. Questo perchè la canapa è la pianta che produce più biomassa al mondo, crescendo in soli quattro mesi fino a sei metri di altezza e assorbendo grandi quantità di biossido di carbonio durante il suo breve e prolifico ciclo vitale.

“Siamo molto orgogliosi di aver stretto questa partnership con un architetto così bravo e apprezzato per una delle manifestazioni più importanti del mondo per il settore"
spiega Paolo Ronchetti, General Manager di Equilibrium. "L'installazione che realizzeremo darà modo ai visitatori di toccare con mano un materiale da costruzione innovativo e ricco di qualità sotto ogni aspetto. E' per queste ragioni che, da quando l'abbiamo portato per primi in Italia, ha iniziato a diffondersi notevolmente, permettendoci di avviare la produzione in proprio in uno stabilimento che prima sfornava cemento e ora realizza un materiale decisamente più amico delle persone e dell'Ambiente”.



comments powered by Disqus