Cob buildings: case costruite con la terra

10 agosto 2007
Cob buildings: case costruite con la terra


Clicca per ingrandire

Per centinaia di anni irlandesi, inglesi e gallesi hanno utilizzato un impasto di tessa, paglia, sabbia ed acqua per costruire le pareti delle proprie case, un sistema costruttivo chiamato "cob buildings", letteralmente "costruzioni arrotondate". Si trattava di una tecnica efficace e poco costosa, oltre che rispettosa dell'embiente e capace di costituire una massa termica sufficiente a mantenere le case fresche d'estate e ben isolate dal freddo dell'inverno.

L'industrializzazione ha portato poi all'abbandono delle tecniche tradizionali in favore dell'uso dei mattoni e dei laterizi, più semplici da lavorare. Ma negli ultimi venti anni stiamo assistendo ad una riscoperta delle tecniche tradizionali del "cob buildings", soprattutto perchè le case costruite con questo sistema sembrano essere le più economiche fra tutte quelle costruite secondo i rigorosi criteri delle abitazioni sostenibili.

Il costo del materiale da costruzione è virtualmente bassissimo (si tratta di terra, soprattutto), e compensa largamente il maggior costo eventuale della manodopera necessario.

Nella maggior parte dei casi però il risultato estetico, benchè apprezzato in Gran Bretagna perchè facente parte della loro tradizione, non ha permesso a questo tipo di tecnica di diffondersi in altri paesi, ma a giudicare dal risultato ottenuto nella casa che vi presentiamo in questo articolo, sembrano esserci spazi di miglioramento evidenti.

La casa di Ann e Gord Baird ha tutte le moderne soluzioni per vivere confortevolmente, a partire dal riscaldamento a pavimento, pannelli solari termici e fotovoltaici, un piccolo generatore eolico, una presa per caricare l'auto elettrica in garage ed una parete di vetro per sfruttare il sole invernale.

Sembra impossibile che le sue pareti siano fatte di... terra.

"Cob" è un'antica parola inglese che significa "masse arrotondate". Costruire con questa tecnica è semplice come fare castelli di sabbia, tradizionalmente gli inglesi usavano le mani ed i piedi per mischiare l'impasto di terra, sabbia e paglia, che serviva per rafforzare la struttura ed aveva ottime capacità isolanti.

Il costo stimato dai Bairds per la costruzione è di circa 210.000 dollari, meno di 100 dollari per piede quadrato, una cifra che comprende l'impianto elettrico, i materiali, i progetti dello studio di ingegneria che li segue e la manodopera.




comments powered by Disqus