Un edificio autosufficiente in... Siberia!

27 agosto 2007
Un edificio autosufficiente in... Siberia!


Clicca per ingrandire

Il World Mammoth and Permafrost Museum è un edificio che vanta caratteristiche davvero uniche, a cominciare dal luogo dove sarà costruito: la Siberia. Si tratta di un progetto realizzato dallo studio Leeser Architecture (http://www.leeser.com/), un team ben conosciuto che vanta una grande esperienza nell'utilizzo di nuove tecnologie nell'ambito dell'architettura.

Il progetto per il World Mammoth and Permafrost Museum di Yakutsk (Russia) si è classificato al primo posto nella gara indetta a livello internazionale, ed il fatto che questo museo si troverà a circa 450 km dal circolo polare artico non sembra aver minimamente impensierito gli architetti dello studio.

Il museo è stato progettato per rispondere a due problemi di base: un clima particolarmente ostile ed un fragile ecosistema. Un basso impatto ambientale era quindi una delle caratteristiche primarie dell'edificio, che dovrà essere ben isolato per via delle temperature estreme e totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico.

Il museo si eleverà di circa 6 metri dal terreno, per ridurre al minimo la dispersione di calore verso la superficie ghiacciata del permafrost, ed è pensato per confondersi con il terreno ghiacciato circostante grazie anche alle superfici vetrate che comprendono ovviamente uno strato di Aerogel inserito fra gli strati di vetro per aumentare l'isolamento termico,.

Come già detto, la struttura sarà autosufficiente dal punto di vista energetico grazie ad un sistema solare fotovoltaico e ad alcune turbine eoliche.

Lo spazio interno sarà diviso in due aree principali: una sarà destinata al museo vero e proprio, e sarà visitabile dal pubblico, l'altra servirà per i laboratori destinati alal ricerca. Dall'interno del museo si potrà accedere anche ad una galleria scavata nel fianco della collina che permetterà di ammirare un mammuth congelato perfettamente conservato scoperto di recente.




comments powered by Disqus