Umuryango, una casa per i bambini di Busoro

11 marzo 2009

E' stato presentato il 6 marzo in occasione del 4° Energethica, il progetto "Umuryango, una casa per i bambini di Busoro", a cura dell'associazione Karibuni Associazione Missionari N.S. del Monte.

Karibuni (in lingua swahili significa "benvenuti") vanta una storia di 20 anni di volontariato in Africa e in America Latina. Il  Progetto  Umuryango nel suo insieme è costituito da un  piano  di  sviluppo ed  educazione  sociale (formazione  degli  educatori,  ricerca  alimentare  e  sanitaria)  e  dal  progetto  architettonico  che  riguarda  la  costruzione di un nuovo centro nutrizionale dedicato ai bambini malati di kwashorkor, ospiti della missione.  Il cantiere per la futura "casa" di 40 bambini seguiti da 5 educatori, è un su un terreno adiacente la Missione delle Suore Francescane del Monte.

La tecnica scelta per realizzare questo complesso è sostenibile ed etica: sono gli stessi abitanti che con l'uso della pressa realizzeranno i mattoni in terra cruda, stabilizzati con una piccola percentuale di cemento, necessari all'autocostruzione. Il progetto è il prototipo per la diffusione dell'autocostruzione. E' necessario il contributo di volontari che aiutino nella formazione degli abitanti locali a diventare degli operai specializzati nella tecnica prescelta.

Per la realizzazione del progetto, finora totalmente finanziato con la raccolta fondi dell'associazione, sono necessari aiuti per la fornitura dei seguenti materiali:  pannelli solari a circolazione forzata, recipienti e pompe, per riscaldare l'acqua che sarà utilizzata nei servizi igienici della casa dei bambini e pannelli solari fotovoltaici (stand alone) con batterie di accumulo che consentano di alimentare il frigo per i medicinali e garantire l'illuminazione notturna della casa.

Nell'area della missione l'acqua è captata da una sorgente e viene distribuita attraverso un impianto del tipo ad acqua diretta; anche nella casa dei bambini è previsto un impianto dello stesso tipo da integrarsi con uno nuovo per la raccolta delle acque piovane da riutilizzare per i servizi igienici e l'irrigazione del campo coltivato.

Sono necessari aiuti per cisterne in vetroresina, autoclavi, tubazioni e raccorderie, filtri.

Maggiori informazioni:
Axè studio - architettura sostenibile energia

via Bartolomeo Bosco 15/9
16121 GENOVA
Tel./fax 010 585997




comments powered by Disqus