Nordstar TPO: impermeabilizzare e mantenere fresco il tetto

14 giugno 2010
Nordstar TPO: impermeabilizzare e mantenere fresco il tetto


Clicca per ingrandire
Il contrasto al surriscaldamento estivo degli edifici parte innanzitutto dal tetto. È noto che una superficie assorbe maggiore calore solare a mano a mano che il suo colore superficiale si fa più scuro. Non a caso, quindi, Nordstar TPO, il nuovo manto impermeabile riflettente di Nord Bitumi, si presenta con la faccia superiore di un bianco brillante. Accanto a caratteristiche meccaniche superiori agli standard di mercato, il nuovo manto assicura un’alta riflettività (81,5%) e basso assorbimento di calore, contribuendo a mantenere più freschi gli ambienti sottostanti e a ridurre i consumi elettrici dovuti alla climatizzazione.

Nordstar TPO, pertanto, è la soluzione ideale per la realizzazione del “cool roof”, in italiano “tetto fresco”, ossia una copertura capace di riflettere l’irradiazione solare incidente. Il manto inoltre conserva nel tempo le prestazioni energetiche che superano i limiti imposti dallo standard di certificazione LEED. Oltre alla FM Approved, Nordstar TPO gode della certificazione Energy Star e risponde agli strettissimi requisiti del “California Title 24”.

Per i rifacimenti delle vecchie coperture con membrane bitume polimero e per superare l’eventuale incompatibilità con adesivi, è disponibile anche la versione Nordstar FB TPO, manto accoppiato a un feltro in non tessuto di poliestere per la posa in aderenza totale.

I vantaggi di Nordstar TPO
Una più lunga vita dell’impermeabilizzazione grazie all’eccezionale resistenza all’ozono, ai raggi UV e agli agenti atmosferici.
Il “pacchetto” copertura lavora a una temperatura più bassa per il minore assorbimento di calore e quindi dura di più.
Alto valore di allungamento che conferisce notevoli doti di assorbimento e compensazione dei movimenti strutturali della copertura, dovuti ai shock termici causati dai cicli climatici, anche a basse temperature.
Valori superiori di resistenza a trazione, punzonamento e lacerazione, fattori importanti in caso di posa con fissaggi meccanici.
Superfici perfettamente lisce: trattiene meno lo sporco, agevolando il dilavamento di polvere e sporcizia, mantenendo nel tempo le caratteristiche di riflettività.




comments powered by Disqus