Case history Derbigum: Cantine vinicole Antinori

24 giugno 2010
Case history Derbigum: Cantine vinicole Antinori

Case history Derbigum: Cantine vinicole Antinori

Case history Derbigum: Cantine vinicole Antinori


Clicca per ingrandire
Il progetto delle nuove Cantine vinicole di Marchesi Antinori utilizza i prodotti Derbigum in una struttura collocata su un piano di campagna coltivato a vigneto e costituita da due incisioni orizzontali che percorrono la collina. Per questo progetto, Derbigum ha avuto il compito di ricoprire i tetti, impermeabilizzandoli e rendendoli idonei alla realizzazione di giardini pensili capaci di dare continuità all’ambiente circostante.

L'obbiettivo è stato raggiunto utilizzando l’adesivo bituminoso ecologico Derbibond NT senza Composti Organici Volatili (COV) per l’incollaggio a freddo delle membrane impermeabili e dei sottostrati bituminosi, che costituiscono un ulteriore strato impermeabile e intermedio tra il supporto e la membrana stessa. Per l’impermeabilizzazione è stata posata la membrana Derbigum GC AR che resiste all'aggressione delle radici delle essenze arboree più tenaci, come dimostrano i test imposti dalla rigidissima prEN 13948.
 
Derbigum GC AR è un manto speciale e particolarmente affidabile destinato a progetti di costruzioni che richiedono prestazioni eccezionali. Garantisce la tenuta idraulica grazie alle armature poste nella parte superiore della membrana.

Per ottenere il giardino pensile, infine, il pacchetto di copertura è stato completato con il sistema a pannelli DAKU. 

L'intervento della Derbigum ha completato e contribuito a valorizzare un progetto architettonico di valore internazionale, che plasma l’azienda vinicola dei Marchesi Antinori dividendola in due livelli. In quello inferiore trovano spazio gli uffici e, sul retro, nel buio della collina, un locale adatto a ospitare le barrique per l’invecchiamento del vino. Nel livello superiore, invece, sono stati collocati i settori dedicati all’imbottigliamento e i magazzini.

SCHEDA TECNICA DEL PROGETTO CANTINA VINICOLA ANTINORI
Committente: Marchesi Antinori Srl
Architettura: Hydea Srl – Firenze, Archea Associati - Firenze
Strutture: aei progetti Srl - Firenze
Impianti meccanici, elettrici e antincendio: M&E Srl - Firenze
Enologia: Emex engineering – Follonica (GR)
Impresa esecutrice: Consorzio Etruria – Montelupo (FI)
Cronologia: 2005 inizio lavori; fine 2011 consegna
Superficie del lotto: 139.950 m2
Superficie costruita: 41.165 m2
Volume costruito: 287.260 m3
Costo dell’opera: 52 milioni € (escluse linee di imbottigliamento e impianti di produzione)
Costo delle strutture: 20 milioni €




comments powered by Disqus