Una casa passiva a 1.000 Euro al metro... negli USA

07 agosto 2013
Una casa passiva a 1.000 Euro al metro... negli USA


Clicca per ingrandire
Gli Stati Uniti sono un paese dalle grandi contraddizioni, con un consumo di energia pro capite enorme rispetto al resto del mondo ma - allo stesso tempo - molto uso di energie rinnovabili con tanta ricerca dietro a tutto il settore, e un notevole miglioramento nelle caratteristiche costruttive delle case negli ultimi anni, tanto da avere una categoria di edifici, chiamata Zero Home, che si avvicina molto ai criteri delle case passive europee.

L'azienda Garbett Homes and Vivint per esempio ha appena costruito una Zero Home a Salt Lake City, che come da specifiche del nome consuma meno energia di quella prodotta. Il risultato è una casa con consumi zero, ed il bello è che questo risultato è stato ottenuto senza cambiamenti stilistici rispetto allo standard di questo tipo di case e soprattutto con un costo per mq equivalente a quello di una casa tradizionale, ovvero circa 1.000 Euro a metro quadro. Un costo interessante considerando le finiture, il fatto che si tratta di una casa singola dotata di tutte quelle caratteristiche (pannelli solari, sistema di controllo elettronico dei consumi) tipiche di case di fascia alta e che il costo include la realizzazione della cucina con tanto di elettrodomestici e dei bagni. La casa di Salt Lake City è in vendita a circa 300.000 Euro, e con un costo delle bollette pari a zero sembra decisamente interessante...

Il risultato è stato ottenuto grazie alle tradizionali tecniche costruttive delle case ad alta efficienza, ovvero un'isolamento di alto livello, la completa eliminazione degli spifferi ed infiltrazioni d'aria, l'uso di doppi vetri per tutte le finestre e così via.

Anche l'utilizzo del sistema di monitoraggio elettronico dei consumi aiuta a tenerli sotto controllo: la casa è equipaggiata con un sistema dotato di pannello di controllo touch screen che mostra la situazione dei consumi in tempo reale, oltre all'energia generata dai pannelli solari. Il sistema avverte anche ad esempio se il riscaldamento è acceso con una finestra aperta, aiutando ad evitare sprechi.

Il risultato è tanto più importante se si considera che Salt Lake City è in una zona climatica particolarmente fredda d'inverno e calda d'estate, e questa casa è la prima ad essere certificata Zero Home in questa fascia di temperature.



comments powered by Disqus