Una casa passiva in Illinois

19 novembre 2007
Una casa passiva in Illinois


Clicca per ingrandire

Nonostante quello che si pensa comunemente, negli Stati Uniti d'America l'attenzione alle costruzioni ecosostenibili è piuttosto alta, mediamente anzi molto più alta ad esempio che in Italia.

In questo articolo vi mostreremo una casa passiva costruita ad Urbana, nello stato dell'Illinois, nel 2003: si tratta di un'abitazione unifamiliare di due piani, ed è la prima casa passiva certificata costruita in Nord America.

La superficie totale della casa passiva di Urbana è di 105 mq, mentre la struttura è realizzata interamente in legno, con i muri esteri costituiti da uno spessore di polistirene espanso di 102mm, una lastra di fibra di vetro strutturale da 13 mm ed uno spessore di 305 mm di lana di vetro abbinata ad un pannello OSB da 16mm. Il coefficiente U di questo tipo di muro è di 0,092 W/(mēK).

Il pavimento invece ha una base da 20 cm in ghiaia abbinata ad uno spessore di isolante (sempre polistirene espenso) di 356 mm ed uno strato dic emento di 12 cm. In questo caso il valore del coefficiente U è di 0,106 W/(mēK).

Per il tetto si è scelto di usare i pannelli di fibra di vetro strutturale da 16 mm, isolandoli con uno spessore di lana di vetro da 406 mm ed un pannello OSB da 16mm, ottenendo così un coefficiente U di 0,082 W/(mēK).

Particolare attenzione ovviamente è stata riservata agli infissi, di tipo a triplo vetro con le camere riempita di argon.

La ventilazione della casa passiva di Urbana è ottenuta con un sistema Westaflex WAC 250, un ventilatore abbinato ad una pompa geotermica. Il ventilatore ha anche unità a resistenza elettrica incorporate per riscaldare l'aria in entrata nei mesi più freddi.

Elettricità che viene usata anche per il riscaldamento dell'acqua, una scelta comune negli USA per via del basso costo dell'energia elettrica e comunque supportata dalla scelta di un boiler di qualità, in questo caso uno Stiebel Eltron Instantaneous.

Il consumo energetico richiesto da questa casa per il riscaldamento è di soli 8 kWh/(mēa), un valore eccezionalmente basso che giustifica la scelta del riscaldamento dell'aria tramite resistenza elettrica, mentre il costo di costruzione finale è stato di 1.169 Euro per mq compreso il costo degli impianti. Il disegno è stato realizzato dall'artchitetto Katrin Klingenberg.




comments powered by Disqus