Aumenta il numero delle case prefabbricate nel Basso Vicentino

26 agosto 2010
Aumenta il numero delle case prefabbricate nel Basso Vicentino


Clicca per ingrandire
Un articolo pubblicato sul sito de Il Giornale di Vicenza parla dell'aumento importante di case prefabbricate ecologiche nel territorio del Basso Vicentino, paragonando il boom dello sviluppo di questo tipo di costruzione con la stagnazione invece del mercato immobiliare tradizionale, ovvero quello del mattone.

L'articolo non offre spunti particolarmente interessanti, se non una previsione di crescita del settore delle case prefabbricate che porterebbe nei prossimi anni questo tipo di costruzione ad una quota del 7% sulle future abitazioni. Una stima difficile da interpretare in assenza di riferimenti, che purtroppo non appare plausibile vista la difficoltà di reperimento di lotti edificabili, punto fondamentale per potersi costruire una casa prefabbricata.

L'articolo parla anche della casa passiva costruita a Montegalda, la prima abitazione di questo genere della zona, interamente costruita in legno, ma più interessante appare il progetto di Mestrino, che prevede la costruzione di otto appartamenti. Proprio l'evoluzione da case singole ad appartamenti potrebbe migliorare sensibilmente la penetrazione delle case ecologiche nel nostro paese, permettendo ad impresari di realizzare unità abitative con i criteri dell'edilizia prefabbricata da mettere poi sul mercato.

Il pezzo di Matteo Marcolin si sofferma poi sulla velocità di costruzione delle case prefabbricate, un aspetto sottovalutato da molti che comporta notevoli diruzioni dei costi per i proprietari ed un minore impatto ambientale, visto che in cantiere vengono portati componenti realizzati in fabbrica, dove vengono smaltite anche le relative scorie di lavorazione.

Nella foto: la casa prefabbricata Invito di BrennerHaus



comments powered by Disqus