Uffici prefabbricati a consumi zero in Gran Bretagna

14 marzo 2011
Uffici prefabbricati a consumi zero in Gran Bretagna

Uffici prefabbricati a consumi zero in Gran Bretagna


Clicca per ingrandire
Al momento di progettare la nuova sede per i propri uffici, lo studio britannico di architettura Stride Treglown decide di realizzare un edificio sostenibile che consumasse meno energia possibile, con i limiti stabiliti dal proprio budget. Il risultato è stato una struttura prefabbricata talmente efficiente da meritare il certificato BREEAM Outstanding prima ancora di aver completato il 90% della progettazione, ovvero il massimo livello di certificazione per questo tipo di edificio possibile.

Merito ovviamente di un involucro altamente efficiente, che punta sull'illuminazione con luce naturale e sfrutta la ventilazione creata dalle aperture per ridurre i consumi in estate. L'energia per l'acqua calda è fornita da una caldaia a biomasse, mentre il tetto verde completa l'isolamento della struttura prefabbricata e ospita l'impianto di pannelli solari. Impianto che non è particolarmente imponente, come in molti casi di edifici a consumi zero, visto che il progetto ha privilegiato la riduzione dei consumi rispetto alla produzione di energia con fonti rinnovabili per ottenere il bilancio in pareggio.

Le pareti prefabbricate ad esempio sono realizzate con cassettoni di legno riempiti con fibra di cellulosa, un materiale naturale dalle ottima caratteristiche di isolamento termico, mentre il tetto verde agisce da massa termica che regola la temperatura e riduce il surriscaldamento estivo. Ovviamente le finestre sul lato sud sono ridotte al minimo, mentre quelle esposta a nord sono molto più grandi per far entrare luce naturale (che riduce il consumo di energia elettrica negli uffici) senza guadagno termico nelle giornate calde.

Maggiori informazioni:
Stride Treglown




comments powered by Disqus