Quanto consuma la tua casa? Ovvero: le case ecologiche sono davvero a basso consumo?

01 aprile 2013
Quanto consuma la tua casa? Ovvero: le case ecologiche sono davvero a basso consumo?


Clicca per ingrandire
Quando oggi ho ricevuto un'email da Gian Piero Marchiori, proprietario di una casa passiva alla quale abbiamo dedicato una recensione qualche anno fa (articolo), devo dire che ho subito sentito il bisogno di dare un seguito alla sua proposta. Qui in Australia dove vivo, le case sono certificate secondo un sistema che dovrebbe premiare con più stelle quelle con maggiore efficienza energetica, ma più volte ho avuto occasione di dubitare che questo sistema sia effettivamente in grado di misurare la capacità di un'abitazione di essere confortevole con un minimo ricorso a condizionamento ed a riscaldamento.

Quando due anni fa infatti ho progettato la mia casa, sono stato costretto ad alcune variazioni al progetto perchè - secondo il software che calcola l'efficienza energetica teorica delle nuove case - non avevo sofficiente esposizione a Nord con conseguente poca irradiazione solare durante l'inverno (Downunder ovviamente il Nord equivale al Sud dell'emisfero settentrionale). La cosa era ovviamente voluta, perchè anche nel Sud dell'Australia, dove le temperature sono più fresche rispetto ad altre zone del continente, il sole ha un notevole potere di riscaldamento anche d'inverno e d'estate il rischio di surriscaldamento è sicuramente il problema più importante da risolvere.

Inoltre il problema principale d'inverno è sicuramente il costante vento freddo che arriva anche ad oltre 140 km/h, ed è capace di infiltrarsi in ogni minima fessura certamente non calcolata dal programma ufficiale. Per farla breve, la casa di oltre 320mq in inverno si riscalda fin troppo anche con il solo caminetto a legna, grazie all'utilizzo di infissi in uPVC e ad una particolare cura nella disposizione dell'isolamento, mentre sto provvedendo a coprire con verande chiuse le finestre sul lato Nord che d'estate provocano un surriscaldamento che - per quanto non eccessivo - in certi giorni è comunque fastidioso.

Ma cerchiamo di tornare al tema definito nel titolo: il consumo di una casa è davvero direttamente relato alla certificazione energetica sostenuta? Quanto consuma davvero la vostra casa?

L'idea di Gian Piero Marchiori è di indire una specie di "gara" fra proprietari di case, che potranno inviarci informazioni dettagliate sul consumo della loro abitazione ed in particolare:

- metri quadri di superficie abitabile
- numero di abitanti
- consumo annuo di corrente (espresso in Euro, dedotto dalle bollette)
- consumo annuo di gas (espresso in Euro, dedotto dalle bollette)
- consumo annuo di acqua (espresso in Euro, dedotto dalle bollette)
- consumo annuo di pellet/legna (espresso in Euro, dedotto dalle bollette)

Il tutto ci consentirà di calcolare (non in maniera esattamente scientifica ma sufficientemente accurata) il consumo in Euro per metro quadro per persona di una casa, e siamo sicuri che alcuni risultati potranno essere molto interessanti.

Se volete partecipare a questo sondaggio inviateci un'email specificando le informazioni richieste qui sopra, i risultati saranno pubblicati una volta raggiunto un numero sufficiente di dati.




comments powered by Disqus