Mimetic House, una casa integrata nel paesaggio irlandese

06 agosto 2007
Mimetic House, una casa integrata nel paesaggio irlandese


Clicca per ingrandire

L'architetto irlandese Dominic Stevens realizza soltanto un paio di progetti all'anno, anche perchè lavora da solo in un un vecchio container, realizzandosi praticamente tutto da solo e trovando anche il tempo di gestire la sua fattoria - compresa la mungitura delle capre da cui ricava un ottimo formaggio - in un paesino irlandese di nome Cloone di ben 327 abitanti.

L'architetto Stevens vive in una casa fatta di legno e vetro, ed è solito affermare: "Oggi le case sono oggetti sconosciuti, e le persone devono sempre chiamare qualche specialista per ripararle. Se invece i nostri figli potessero crescere in case in continuamente in evoluzione, potrebbero imparare l'arte di costruire e farsi da sè la propria casa".

Il suo progetto di casa mimetica è semplice: "la casa non altera il paesaggio, è la casa stessa che fa parte del paesaggio, che cambia con l'alternarsi delle stagioni".

Dominic Stevens ha scelto personalmente il sito per la costruzione, ed ha costruito la sua casa mimetica come un'unico volume con pareti fortemente inclinate verso l'esterno. Le pareti stesse sono costituite da vetro alternato a pannelli riflettenti, mentre sul tetto uno strato di terra permette di mantenere un bello strato di tappeto erboso.

In questo modo la casa riflette il paesaggio circostante, si armonizza con la natura e cambia il suo aspetto con il ciclo delle stagioni.

Solo di notte la casa mimetica si rivela appieno, illuminandosi nella campagna.

La casa mimetica dell'architetto Stevens ha anche un altro segreto: sotto la collina sono stati scavati degli ampi spazi in cui sono state ricevate le camere da letto ed il bagno.




comments powered by Disqus