Ermetika, un esempio di sostenibilità ambientale "Made in Puglia"

29 ottobre 2008

di Arianna Teseo
 
In un momento di grande attenzione agli effetti dei cambiamenti climatici e in cui, in osservanza al Protocollo di Kyoto, è necessario ridurre attivamente le emissioni di anidride carbonica riconvertendo l'impiego dei combustibili fossili e promuovendo lo sviluppo dell'efficienza energetica e delle fonti di energia pulita e rinnovabile, anche le aziende fanno la loro parte.

La prevenzione dell’inquinamento e la ricerca del miglioramento continuo sono ad esempio alla base dell'attività di un'azienda come Ermetika che si occupa della produzione di controtelai per porte scorrevoli a scomparsa.

Questa realtà imprenditoriale nel polo produttivo di Barletta, infatti, può rappresentare un esempio da emulare proprio perché “evidenzia come anche le piccole e medie imprese del Sud possono attuare concreti e validi programmi per la riduzione dell'inquinamento – ci ha spiegato Michele Spinazzola, manager di Ermetika - L’impegno di ciascuno di noi è il rispetto dei principi di tutela ambientale che l’Azienda ha definito, non solo come condizione per mantenere ed accrescere la nostra posizione competitiva sul mercato ma soprattutto per migliorare la qualità di vita di tutti noi e delle generazioni future”.

Per riuscire in tale impegno é stato mantenuto attivo il “Sistema di Gestione Ambientale Ermetika” con il fine di promuovere, sviluppare e supportare i seguenti principi: riduzioni degli impatti ambientali, ottimizzazione delle risorse naturali e riduzione degli sprechi, formazione dei collaboratori aziendali, impostazione di un dialogo aperto con le Pubbliche autorità, con la comunità esterna, con i clienti e con i fornitori. L'impresa, infatti, pone alla base delle sue operazioni commerciali una sempre maggiore attenzione alle problematiche sociali ed ecologiche.

Oltre a selezionare accuratamente solo fornitori certificati che utilizzano materiali a basso impatto ambientale, gli imballaggi sono eco-compatibili e realizzati con pellicole alternative studiate per occupare volumi ridotti.

Un codice etico interno, inoltre, regola la gestione dei rifiuti per limitare al massimo l’impatto sull’ambiente e gli sprechi di prodotto attraverso una politica volta al recupero di materiali riutilizzabili in differenti processi produttivi.

Maggiori informazioni:
www.ermetika.it




comments powered by Disqus