La tenda tecnica Prospecta di Suncover in esposizione alla fiera R+T di Stoccarda

03 marzo 2009
La tenda tecnica Prospecta di Suncover in esposizione alla fiera R+T di Stoccarda

La tenda tecnica Prospecta di Suncover in esposizione alla fiera R+T di Stoccarda


Clicca per ingrandire
Suncover punta a consolidare il proprio ruolo di leadership sulla scena internazionale, come fornitore di protezioni solari per grandi opere architettoniche: forte dell’esperienza maturata con realizzazioni del calibro dell’Interporto di Nola progettato da Renzo Piano, Suncover si è presentata alla fiera R+T di Stoccarda con Prospecta, la tenda tecnica per sistemi di facciata lineare o curvilinea.

Protagonista dello stand aziendale, Prospecta ha attirato l’attenzione dei progettisti internazionali, per le sue alte prestazioni, la tecnologia dei dettagli e la flessibilità anche in fase di montaggio.
Sviluppabile come applicazione anche per facciate di grandi dimensioni, Prospecta consente una schermatura solare dalla doppia funzionalità: oltre a modulare la luce e migliorare il benessere visivo, permette di abbattere l’entrata del calore ed ottenere un notevole risparmio energetico per il raffrescamento dell’edificio.
Suncover ha disegnato delle mensole ad angolazione variabile che rendono Prospecta adatta anche all’installazione su facciate curvilinee e sono idonee alla correzione delle tolleranze in fase di montaggio in cantiere.

Interamente costruita in alluminio e in acciaio INOX, la tenda garantisce una tenuta antistrappo e può essere dotata di un sistema di movimentazione computerizzato, anche collegabile ai principali sistemi domotici, grazie al quale si abbassa automaticamente quando l’esposizione all’irraggiamento solare risulta eccessiva. Contemporaneamente, il sistema può includere anche un dispositivo anemometrico per inibire l’abbassamento della tenda nei momenti di vento forte.

“La tenda tecnica Prospecta è un prodotto che ben rappresenta l’impegno progettuale di Suncover, apprezzato non solo nel nostro paese”, spiega Roberto Piccioni, Direttore Commerciale Estero dell’azienda. “L’eccellenza di questo prodotto trova spazio sempre più in mercati esteri quali il Medio Oriente e la Russia, aree particolarmente attente alle novità del mercato. Notevoli soddisfazioni stanno arrivando anche dai paesi nordafricani affacciati sul Mediterraneo, che durante la fiera R+T hanno espresso apprezzamento verso la tecnologia e l’affidabilità delle proposte Suncover: queste richieste aprono la strada verso nuovi mercati, che nei prossimi anni ci daranno grandi soddisfazioni.”

Scheda tecnica tenda Prospecta

Praticità e flessibilità:

Semplificazione del sistema di montaggio in cantiere: supporto facciata con alloggi a bicchiere per mensole orientabili in adattamento a prospetti anche curvilinei.
Cassonetto e fondale indipendenti, sganciabili dal sistema di mensole-tiranti guida, per l’applicazione frontale facilitata della tenda in opera.
Profilo fondale estruso predisposto per raddoppio della zavorra interna.
Il profilo fondale è dotato di pattini guida estensibili e basculanti, per accompagnare il telo in movimenti dovuti all’azione del vento e delle escursioni termiche.
Minimo spazio tra tenda e tenda in applicazioni in serie, affiancate in verticale od orizzontale.

Sicurezza e qualità:

Tensionamento del telo nel profilo fondale per la perfetta stesura della tenda.
Minuteria e bulloneria in acciaio inox, profili in alluminio estruso.
Motorizzazione affidabile e certificata IMQ e CE, accessoriabile con automatismi di controllo luce, vento, pioggia e timer, centraline di raggruppamento e sistemi di building automation.
Marcatura CE secondo direttiva materiale di costruzione e direttiva macchine.
Marcatura CE En13561 di resistenza al vento in Classe 3.
Tessuti bordati e termosaldati lateralmente senza uso di adesivi o colle.
Uscita del telo dal cassonetto con ridottissimo angolo di incidenza con le trafile guida.
Protezione della zona di contatto tra telo e profilo fondale tramite raddoppio del tessuto cucito e saldato.
Ideale per schermatura degli edifici ai sensi del D.L. 311/2006 con risparmio energetico per il consumo degli impianti di raffreddamento dell'aria.



comments powered by Disqus