Il risparmio energetico a Brescia Casa Design 2009

31 marzo 2009
Energia solare, fotovoltaico e risparmio energetico: tematiche importanti affrontate durante la fiera Brescia Casa Design, in collaborazione con Confartigianato.

Tra gli stand che accolgono il visitatore nel padiglione di Brescia Casa Design, che si è tenuta all'inizio di marzo alla fiera di brescia, numerosi gli espositori che hanno messo in mostra prodotti e soluzioni in linea con la bioedilizia: coperture per una migliore coibentazione della casa, impianti solari e fotovoltaici, caldaie a condensazione, serramenti e pavimenti.

Per rilanciare i consumi nel pacchetto degli ecoincentivi che il Governo ha emanato, viene confermato il beneficio fiscale previsto per il recupero edilizio fino a tutto il 2010. Dei benefici fiscali e dei meccanismi di incentivazione per il risparmio energetico si è parlato anche nei seminari della Confartigianato.

La Confartigianato Imprese Unione di Brescia ormai da tempo ravvede nella Bioedilizia e nel risparmio energetico un'opportunità di sviluppo sostenibile che consente ai propri associati di migliorare qualitativamente il prodotto offerto.

Negli ultimi anni ha acquisito un ruolo riconosciuto quale importante riferimento per tutto il mercato del settore “Casa” grazie ad un lavoro sviluppato in anni di progetti, incontri, corsi di formazione, tavoli di lavoro e sensibilizzazione presso le istituzioni.

Sono stati anni non privi di soddisfazioni ma l’intento della Confartigianato è di continuare a percorrere la strada intrapresa partecipando anche quest’anno a Brescia Casa design con una collettiva di imprese che fornirà al cittadino riferimenti concreti e corrette informazioni per un reale sviluppo sostenibile.

Con la collaborazione delle aziende che espongono nella propria collettiva, la Confartigianato promuove numerosi incontri che si prefiggono due obiettivi principali: il primo è fornire una corretta informazione sulle tipologie di impianti da realizzare nelle diverse situazioni, sui migliori materiali da utilizzare e sugli interventi più efficaci da compiere; il secondo è fare chiarezza sui contributi disponibili e sulle modalità per accedervi.



comments powered by Disqus