Derbigum selezionata per partecipare ad un evento al Solarexpo-Greenbuilding

03 maggio 2010
Derbigum selezionata per partecipare ad un evento al Solarexpo-Greenbuilding


Clicca per ingrandire
Il Solarexpo-Greenbuilding è un progetto della fiera Solarch ideato per dare visibilità a sedici aziende che producono le tecnologie più innovative in fatto di design solare degli edifici e di integrazione architettonica di impianti solari fotovoltaici e solare termico.

Solarch si terrà a Veronafiere dal 5 al 7 maggio, e gli organizzatori hanno selezionato fra le altre aziende anche Derbigum, azienda specializzata nella produzione di membrane impermeabili ecocompatibili per tetti e integrate con sistemi fotovoltaici.

A Solarch, Derbigum esporrà le proprie soluzioni, scelte per il connubio tra la tecnologia solare e il linguaggio architettonico della contemporaneità, come lo dimostra il recente progetto di Flanders Expo, centro fieristico delle Fiandre, dove Derbigum ha installato sui tetti degli 8 padiglioni espositivi (per una superficie totale di 53.000 m²) un impianto fotovoltaico della potenza di 1,87 MWp (megawatt peak), impianto che produrrà 1,5 milioni di KWh all’anno, ovvero il consumo elettrico di 454 famiglie.

Il sistema utilizzato è Derbisolar, prodotto che unisce una base impermeabile ai pannelli fotovoltaici di tipo amorfo prodotti da Unisolar (modello PVL-144, PVL-136 e PVL-68), garantisce una tenuta impermeabile e consente inoltre di produrre energia.

Il sistema fotovoltaico Derbisolar ha numerosi vantaggi tra cui l’infrangibilità delle celle, che sono incapsulate nella plastica e non nel vetro risultando calpestabili e indistruttibili, l’assenza di pesanti strutture metalliche che necessitano di fori per l’ancoraggio e che creano ombreggiamenti, una resa superiore dei pannelli perché sfruttano l’irraggiamento solare diffuso, grazie alla tecnologia “a tripla giunzione” producendo energia anche durante le ore di basso soleggiamento e, inoltre, nessun problema di effetto “vela” legato al vento.



comments powered by Disqus