Il forum internazionale dell'edilizia in legno per la prima volta in Italia

17 marzo 2011
Si terrà al centro congressi, Fiera di Verona Palaexpo, il 18 marzo 2011 il Forum Internazionale dell'Edilizia in Legno | Bau Verona 2011. Il Forum Legno Bau/Forum dell’Edilizia in Legno è una manifestazione che da ben 17 anni riscuote un ampio successo in Germania, ed ora per la prima volta si presenta in Italia. Momento di scambio e dialogo tra i decision maker del mercato sugli sviluppi e sulle tendenze in atto a livello sia italiano sia internazionale, il forum è patrocinato da Assolegno di FederlegnoArredo, Proholz Austria, EOS Südtirol e da diversi attori dell’industria di settore, tra cui il Gruppo Rubner.

Tante le tematiche di spicco che verranno affrontate in occasione del Forum. Tra le “più calde” del momento la possibilità sempre più concreta di realizzare edifici multipiano in legno nel contesto urbano: sarà il Gruppo Rubner, in qualità di leader internazionale nell’industria di settore, a mostrarne le opportunità, grazie all’intervento di Giovanni Brentari di Holzbau, prima azienda produttrice di legno lamellare in Italia. Oltre ad essere “diventati più alti”, gli edifici in legno si sono evoluti anche in termini di ampiezza e design. Durante l’incontro dal titolo ‘Strutture portanti in legno’ i relatori, tra cui il Professore Maurizio Piazza dell’Università di Trento e Gerardo Sannella - Chapman Taylor Architetti -, focalizzeranno l’attenzione sugli sviluppi e sui i progressi nella realizzazione di costruzioni di grandi dimensioni attraverso la presentazione di progetti nazionali e internazionali.

Un altro tema che verrà affrontato in occasione del Forum è quello della crescita del mercato delle case unifamiliari in legno, settore in costante evoluzione grazie agli elevati standard di efficienza energetica e di sostenibilità ambientale che sono in grado di garantire. Luca Mercalli, Presidente Società Meteorologica Italiana, e Lorenzo Bellicini, Direttore tecnico del CRESME, presenteranno invece una panoramica sulle possibilità di crescita dell’economia del legno e di come il cambiamento delle condizioni-quadro può favorire l’intero settore.





comments powered by Disqus