Canna fumaria

08 giugno 2006
Canna fumaria


Clicca per ingrandire
La funzione della canna fumaria (o comignolo) è di smaltire i fumi prodotti dalla combustione nei caminetti, nelle cucine o nelle caldaia del riscaldamento. Il dimensionamento della canna fumaria deve tener conto delle normative UNI 7129, UNI 9615, UNI 10640 e UNI 10641 ed è disciplinata dalla legge 615/66.

La progettazione di una canna fumaria è comunque cosa da far svolgere ad un professionista: il buon funzionamento di un camino o la corretta esplusione dei fumi di una caldaia dipendono dal corretto dimensionamento della canna fumaria, ed anche per motivi di sicurezza è bene affidarsi ad un tecnico del settore.

I parametri principali di cui si deve tener conto nella progettazione di una canna fumaria sono l'altezza, la sezione, il materiale e la forma.

L'altezza della canna fumaria, misurata fra l'innesto della cappa e la base del comignolo, determina anche la sezione interna della canna fumaria stessa: tanto maggiore sarà l'altezza tanto minore dovrà essere la sua sezione. In ogni caso, per favorire il corretto funzionamento, una maggiore lunghezza determina - a parità di condizioni - un miglior tiraggio.

Il tiraggio di una canna fumaria dipende anche dal materiale con cui è costruita, perchè ad esempio l'acciaio inox ha pareti molto lisce che favoriscono la salita dei fumi rispetto ad esempio al comglomerato cementizio. Inoltre l'acciaio diminuisce la quantità di incrostazioni dovute alla fuliggine.

Di conseguenza, spesso si una inserire una canna fumaria di acciaio inox a sezione tonda all'interno dei vani riservati alla cappa fumaria realizzati in blocchi quadrati di cemento, sia per sfruttare al meglio i vantaggi del materiale, che per migliorare il movimento dei fumi all'interno. Una canna fumaria a sezione tonda tende a provocare un movimento a spirale dei fumi, che di conseguenza salgono più facilmente anche nelle prime fasi della combustione (quando sono più freddi) ed inoltre viene scaldata uniformemente dai fumi stessi migliorando di conseguenza il tiraggio.

Una buona canna fumaria, progettata con i dovuti criteri, sopporta abbastanza agevolmente anche cambi di percorso, anche se idealmente la migliore canna fumaria è quella completamente verticale. Quando necessario, è possibile effettuare deviazioni possibilmente con un'angolazione di non più di 30 gradi, anche se si riesce ad ottenere buoni risultati anche con angolazioni fino a 45 gradi.

Tabella indicativa della sezione in cm2 della canna fumaria in funzione della altezza, altitudine, consumo:

Altitudine del camino (s.l.m.) Consumo legna: 4 kg/h Consumo legna: 8 kg/h
Altezza della canna fumaria Altezza della canna fumaria
4 m 8 m 12 m 4 m 8 m 12 m
100 m 450 (1.) 400 350 700 600 550
750 m 550 500 450 900 850 750
1.500 m 650 600 550 1.150 1.100 900
2.250 m 800 700 650 1.600 1.200 1.100

Maggior informazioni:




comments powered by Disqus