Condizionatore solare

22 giugno 2006
Condizionatore solare


Clicca per ingrandire

Un condizionatore solare utilizza un impianto solare termico (non fotovoltaico!) per produrre aria fresca e deumidificata, che poi viene impiegata in un impianto di condizionamento simile a quelli tradizionali.

Nel condizionatore solare l'efficienza energetica è massima proprio nei mesi e nelle condizioni di maggiore insolazione, quando la richiesta di condizionamento nelle abitazioni e negli edifici è massima, pertanto non risente dei limiti tipici degli impianti solari termici, che offrono un rendimento inferiore proprio durante i mesi invernali, quando maggiori sono le richieste di acqua calda.

In un condizionatore solare la produzione di acqua fredda avviene un processo termo-chimico di assorbimento, in cui un liquido o una sostanza gassosa avvolgono un componente di materiale poroso. Il materiale assorbente (ad esempio del tipo di un silica gel) è scaldato dai collettori solari e deumidificato. Dopo essere stato "essiccato" in questo modo, il processo può essere ripetuto nella direzione opposta, facendo assorbire al silica gel il calore e l'umidità dell'aria da condizionare.

Nella foto: un edificio con condizionatori solari in Portogallo




comments powered by Disqus