Riscaldamento a battiscopa

13 luglio 2006
Riscaldamento a battiscopa


Clicca per ingrandire

Il riscaldamento a battiscopa è una soluzione spesso adottata da chi ha intenzione di installare un riscaldamento a bassa temperatura (compatibile con una caldaia a condensazione a bassa temperatura, una pompa geotermica o a pannelli solari) ma non ha la possibilità di installare un riscaldamento a pavimento, oppure nelle ristrutturazioni per evitare la complessa opera di posizionamento dell'impianto idraulico necessario per i tradizionali termosifoni.

Il riscaldamento a battiscopa può presentare alcuni inconvenienti, fra cui una distribuzione del calore impropria nei grandi ambienti e nelle stanze con molti mobili addossati alle pareti, ma questi problemi possono essere facilmente compensati dalla facilità di installazione e dall'assenza di ingombranti moduli radianti.

Il riscaldamento a battiscopa è composto da un modulo simile ad un normale zoccolino o battiscopa, entro cui sono posizionati gli elementi radianti e dove scorrono tubi in rame contenenti l'acqua a circa 45 gradi.

Ulteriori vantaggi di questo sistema sono l'assenza di polveri sospese nell'aria, la riduzione dell'umidità delle pareti e le ridotte opere murarie necessarie per l'installazione.

Fra le aziende italiane che producono elementi per il riscaldamento a battiscopa, troviamo la Hekos di Udine, nota con il marchio commerciale TherModul.




comments powered by Disqus