Cogenerazione

06 novembre 2006

La cogenerazione non è altro che la produzione congiunta di energia elettrica ed energia termica, che si ottiene attraverso impianti di piccole e media dimensioni o con moduli cogenerativi.

Il vantaggio principale della cogenerazione rispetto alla normale generazione di energia sta nel rendimento globale che risulta assai più elevato. La cogenerazione è stata utilizzata fino ad ora soprattutto in ambito industriale ed artigianale, in attività che richiedevano contemporaneamente energia elettrica e calore, ma da qualche tempo si sta diffondendo anche per l'uso civile in piccole comunità, condomini, hotel e centri sportivi.

Oltre al maggiore rendimento, la cogenerazione riduce anche i problemi della distribuzione dell'energia, visto che è possibile avere impianti di microcogenerazione adatti anche ad una singola abitazione. Per grandi strutture (come alberghi, uffici o ospedali) la combustione nelle piccole centrali a cogenerazione permette il raggiungimento di risparmi fino al 40% nell'utilizzo delle fonti primarie di energia.

La cogenerazione inoltre elimina quasi del tutto le perdite di energia dovute alla distribuzione, visto che il consumo avviene in prossimità della centrale. E' proprio questa vicinanza che permette di utilizzare il calore prodotto durante la generazione dell'energia elettrica per - ad esempio - il riscaldamento di case o uffici, calore che nelle normali centrali elettriche viene invece disperso.

Ovviamente la cogenerazione non elimina l'inquinamento atmosferico e l'immissione di anidride carbonica nell'atmosfera, visto che si tratta pur sempre di una centrale che utilizza solitamente combustibili fossili, ma utilizzando ad esempio biodiesel o altri biocombustibili si può ridurre fortemente anche questo aspetto.




comments powered by Disqus