Pompa di calore

21 ottobre 2008

Le pompe di calore sono macchine termiche che operano trasferendo calore da una sorgente fredda ad una calda.

Lo schema di funzionamento è quello diun condizionatore che lavora a rovescio. Le macchine presenti sul mercato hanno comunemente campi di azione tra gli 0 ed i 120 gradi e possono quindi essere impiegate per il riscaldamento ambiente, per la produzione di acqua calda sanitaria e per i processi industriali che necessitino di calore a bassa temperatura.

La funzione delle pompe di calore è per l’85% quella di produrre calore a bassa temperatura, ma in certi casi svolgono la funzione aggiuntiva di mantenimento del freddo in certe aree, contribuendo anche ad una migliore redistribuzione del calore tra i vari ambienti climatizzati.

Le pompe di calore fanno parte del mercato della climatizzazione degli ambienti e del trattamento dell’aria. Infatti, costituiscono un’area del più ampio insieme costituito dai condizionatori, a loro volta parte del più generale mercato del trattamento dell’aria.

Generalmente gli acquirenti si orientano verso una soluzione condizionatore + pompa di calore, dato il modesto sovracosto richiesto per tale opzione. La caratteristica più importante che il prodotto deve avere è l’affidabilità, cioè la pompa non si deve rompere e deve funzionare con una manutenzione minima.

Fonte: Adiconsum




comments powered by Disqus