CER.TO. per la Direttiva 'Emission Trading'

29 giugno 2006

CER.TO. S.r.l., organismo per la certificazione dei sistemi qualità, ambiente, sicurezza, etica e prodotto, prende spunto dal Decreto RAS/543/2006 – che proroga al 30 giugno 2006 il termine per la restituzione delle quote di gas ad effetto serra per l’anno 2006 – per <!-- ADSENSE -->
confermare una volta di più la propria presenza e il proprio impegno nel settore della Certificazione dei Sistemi di Gestione Ambientale e, nel caso specifico, dell’“Emission Trading”.

Con il Decreto RAS/181/2006 del 16 Marzo 2006, CER.TO ha ottenuto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio l’autorizzazione a svolgere attività di verifica delle comunicazioni delle emissioni prevista dall’art.15 della Direttiva 2003/87/CE e dall’art.4, comma 6 del Decreto RAS/074/2006.

CER.TO. si è dunque dotata di propri valutatori con attestato di qualifica come “Verificatore Direttiva Emission Trading”, secondo i parametri richiesti dal suddetto Decreto, che operano nei seguenti settori: Attività Energetiche, Produzione e trasformazione di metalli ferrosi, Industria dei prodotti minerali.

Dall’analisi dei risultati dell’attività di verifica in tale campo, emerge come l’insieme delle società, che si sono avvalse dei servizi di CER.TO., sia costituito in larga parte da nuovi contatti (80%) e appartenga all’indotto piemontese, ma non solo; esempi significativi, in tal senso, sono: Fattorie Osella S.p.a. (Caramagna Piemonte – CN) e Magneti Marelli Powertrain S.p.a. (Modugno – BA).

Più nello specifico, i valutatori “Emission Trading” di CER.TO. hanno operato nei settori degli impianti di combustione (70%), di fabbricazione pasta per carta e di carta e cartoni (20%), di arrostimento o sinterizzazione (10%); con una percentuale di successo, sulle offerte emesse, pari al 75%.

Ma l’impegno di CER.TO., nell’ambito della problematica delle emissioni, si estrinseca anche nell’organizzazione di momenti di Formazione. Il prossimo corso, già inserito a caledario, si svolgerà il 27 novembre 2006, presso la sede di Torino, e approfondirà le metodologie di gestione-valutazione dei sistemi di monitoraggio dei gas ad effetto serra, fornendo anche le informazioni necessarie sulla modalità di convalida dei dati e delle comunicazioni che le Organizzazioni devono inoltrare al Ministero dell’Ambiente.

Partendo dal presupposto che i settori industriale ed energetico producono il 52% delle emissioni totali di gas ad effetto serra, emerge chiaro come il ruolo della certificazione per queste aziende, nell’ambito della Direttiva “Emission Trading”, debba essere contraddistinto da una grande responsabilità e professionalità; requisiti, questi ultimi che sono da sempre alla base dell’attività svolta da CER.TO.

CER.TO. S.r.l.
www.certo.it 




comments powered by Disqus