A Progetto Fuoco dimostrazioni e incontri internazionali

12 dicembre 2007

Ventiquattro paesi con 490 aziende partecipano all’esposizione 2008 di Progetto Fuoco, mostra internazionale di impianti e attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione della legna. L’appuntamento biennale con la manifestazione leader mondiale del settore, si terrà dal 24 al 27 gennaio in cinque padiglioni della Fiera di Verona, per presentare (con orario continuato 9 - 18) tutte le novità del mercato alle imprese del comparto, ai progettisti, alle comunità. Anche i privati potranno accedere a questa irripetibile opportunità, ma solo nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 gennaio (ingresso 15 euro, ridotto 10). La manifestazione è patrocinata dal Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali, dalla Regione Veneto, dall’Università di Padova - Facoltà di Agraria. 

La più completa gamma di impianti, sistemi, tecnologie, prodotti e accessori per il riscaldamento e la produzione energetica alternativi, comprenderà anche una sezione dedicata alle macchine per la preparazione della legna da ardere. Nello spazio antistante i padiglioni 4 e 6 avranno luogo in proposito dimostrazioni pratiche sul funzionamento e sulle potenzialità di cippatrici, spaccalegna, banchi sega-taglialegna,  sminuzzatrici, centri di lavorazione per legna da ardere, attrezzature e sistemi di confezionamento. Saranno attivi impianti e macchine di medio- piccola dimensione, adatti anche ad impieghi forestali e rurali in aziende che decidono di non più trascurare sfalci e legname residuale, per farne invece una nuova fonte di guadagno (o di risparmio energetico).

Tra gli incontri che daranno agli operatori professionali un quadro legislativo- tecnologico di questo specifico segmento produttivo in crescita nel nostro paese, si segnala il corso intensivo sugli strumenti di valutazione delle capacità termiche delle biomasse legnose. Il corso indetto per venerdì 25 gennaio dalle 9,30 alle 16,30 al Centro Congressi di Veronafiere, è organizzato da Progetto Fuoco in collaborazione col Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali dell’Università di Padova e tratterà di nuove misure del PSR, scelta del tipo di impianto, modelli organizzativi, partecipazione pubblica e privata, analisi finanziaria, strumenti di supporto alle valutazioni.

Il primo forum internazionale sul pellet, organizzato sabato 26 gennaio (alle 9,30) dall’Associazione Italiana Energie Agroforestali, confronterà il mercato italiano e quello occidentale, grazie alla presenza di relatori austriaci, francesi, italiani, spagnoli, tedeschi, statunitensi. Sarà una verifica sulle caratteristiche tecniche e sugli standard qualitativi, utile per giungere a strategie comuni capaci di far crescere il mercato.




comments powered by Disqus