Energethica presenta il Convegno Porti verdi: verso un trasporto sostenibile

14 febbraio 2009
Il convegno "Porti verdi: verso un trasporto sostenibile" aprirà la 4° edizione di Energethica, il Salone internazionale dell'energia rinnovabile e sostenibile.

I porti verdi? Non sono più un'utopia, anzi, saranno protagonisti di un convegno dal titolo "Porti verdi: verso un trasporto sostenibile", interamente dedicato alla tematica, il prossimo 5 marzo  a Genova, nella giornata di apertura di Energethica 2009 che si svolgerà presso il nuovo Padiglione B, fiore all'occhiello del quartiere fieristico genovese.
Un tema attualissimo anche in considerazione dell' orientamento europeo nei trasporti, rivolto allo spostamento del traffico merci da gomma a rotaia/nave e alla creazione di green port.
Il convegno sarà organizzato dalla rivista POLO Porti&Logistica insieme ad Assoporti e Federmobilità

Ormai giunto alla sua 4° edizione, Energethica 2009, il salone internazionale dell'energia rinnovabile e sostenibile, ha da tempo valicato i confini nazionali e sarà un'occasione di incontro e di confronto tra le eccellenze italiane ­ in particolare liguri ­ in campo portuale e logistico. Molti sono i temi caldi e le notizie che vengono dal mondo "verde". Sono state invitate le autorità italiane e svizzere, le associazioni di categoria, esperti ed operatori del settore. Moderatrici delle tavole rotonde due "firme" della stampa specializzata: Ilaria Guidantoni del Corriere dei Trasporti e Patrizia Lupi di POLO Porti&Logistica.
A Genova ­ il maggiore porto italiano di collegamento con l' Europa ­ sono state allocate significative risorse per la realizzazione di un progetto di connessione terra-bordo, preservando così il centro urbanistico dall'inquinamento di CO2. Venezia, con altri porti, sta lavorando sulla riduzione dell'impatto acustico, in una realtà ad alto valore turistico. Livorno ha ottenuto la registrazione Emas, e con il progetto Etiport, sta studiando la riduzione dei consumi e la dipendenza da fonti fossili. Inoltre, con gli altri porti toscani di Carrara e Piombino, ha presentato il progetto "Green Port esteso".  A Civitavecchia, primo porto crocieristico nel Mediterraneo, le navi da crociera potranno attraccare usufruendo delle banchine elettrificate, grazie ad un accordo con l'Enel.

L'ottica è quella della sostenibilità, la cui necessità è stata segnalata da più parti, della mobilità e dei trasporti. Genova, ad esempio, sarà collegata al nord, attraverso il Lötschbergtunnel, recentemente realizzato sopra Domodossola, per le merci provenienti dal bacino mediterraneo.  L'armamento italiano, anche attraverso la sua associazione Confitarma, è particolarmente attento alle problematiche ambientali, e non solo al trasferimento delle merci dalla modalità terreste a quella marittima, grazie alle Autostrade del Mare. Cruciale e di estrema attualità è anche il problema delle emissioni, insieme all'esigenza degli operatori di individuare soluzioni che riescano a conciliare la salvaguardia dell'ambiente con la riduzione dei consumi di combustibile. Una soluzione vincente in termini di efficienza ma anche di efficacia, e con una significativa ­ e mai abbastanza sottolineata ­ riduzione dei costi, soprattutto nel lungo periodo. Infine l'utilizzo di fonti alternative  di energia nei porti, dal fotovoltaico all'eolico.

L'evento si inserisce in una cornice collaudata ­ quella di Energethica 2009: un appuntamento autorevole e unico nel genere, con una agenda ricca di appuntamenti con oltre 30 convegni tematici ai quali parteciperanno 250 relatori. Durante il Salone, la cui area espositiva ospiterà oltre 300 espositori, si parlerà di solare, termico, fotovoltaico, di aerogeneratori e parchi eolici, ma anche di biogas, biomasse e geotermico, così come di acqua e di idrogeno. Il tutto, alla luce dell'imperativo dell'efficienza: risparmio energetico, mobilità sostenibile e abitazioni "green".

Convegno "Porti verdi: verso un trasporto sostenibile"
Fiera di Genova
Sala Liguria
Giovedì 5 marzo 2009 - ore 10,00



comments powered by Disqus