Svizzera, Bilancio positivo per la ricerca energetica nel 2008

20 luglio 2009
L'Ufficio federale dell'energia (UFE) traccia un bilancio positivo delle ricerche energetiche svolte lo scorso anno. Il rapporto pubblicato oggi presenta una sintesi delle attività e dei programmi di ricerca portati avanti nel 2008 e cofinanziati dall'UFE con un contributo complessivo pari a 28 milioni di franchi, di cui 3 milioni per progetti pilota e dimostrativi.

Il documento raccoglie i rapporti di sintesi stilati dai responsabili dei programmi di ricerca dell'UFE. Oltre ai progressi registrati dai progetti cofinanziati dall'UFE, vi sono descritti anche altri lavori di ricerca svolti in campo energetico con il finanziamento di enti pubblici e privati.

Molti dei progetti presentati nel rapporto sono di qualità notevole e di richiamo internazionale. Nel quadro di un'iniziativa cofinanziata dall'UFE, un gruppo di ricercatori della "Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften" sta ad esempio analizzando il sangue dei pesci artici. Poiché, data  la presenza di determinate proteine, esso  non gela nemmeno a  temperature inferiori agli 0° C, il sangue di questi pesci serve da modello agli scienziati per sviluppare un nuovo rivestimento da applicare alle pale dei rotori di impianti eolici. Grazie a questo rivestimento, è possibile evitare la pericolosa caduta di lastre di ghiaccio e le eventuali interruzioni conseguenti dell'esercizio. Questa tecnologia potrebbe altresì essere applicata al rivestimento dei parabrezza delle automobili o ai congelatori a baule che non occorrerebbe pertanto più sbrinare.

La ricerca energetica finanziata dagli enti pubblici si basa sul Piano direttivo della ricerca energetica della Confederazione, aggiornato ogni quattro anni dalla Commissione federale per la ricerca energetica (CORE). L'UFE, coadiuvato dalla CORE, è incaricato di coordinare questo piano e di promuoverne l'attuazione di. A tale scopo, dispone di fondi propri che completano a titolo sussidiario l'impgeno degli enti di promozione pubblici e privati. Il programma SvizzeraEnergia sostiene l'UFE nella diffusione delle nuove tecnologie sul mercato.



comments powered by Disqus