Elettricità Sicura a Padova: la domotica per risparmiare

24 febbraio 2006

Dal 6 all’8 aprile 2006 si terrà presso Padova Fiere la mostra biennale Elettricità Sicura, punto di riferimento nel settore del materiale elettrico ed elettrotecnico.

Adottata per l’edizione 2006 l’innovativa formula organizzativa che prevede viali e aree tematiche come domotica, sicurezza, cablaggio strutturato, automazione, strumentazione, ups, software, luce ed energia. Evidenti i vantaggi che si concretizzano in una maggiore visibilità alle aziende e in una più facile identificazione delle aree di interesse per i visitatori. Da sottolineare le attività formative, gli incontri tecnici e i convegni che Senaf ha organizzato “ad hoc” per l’appuntamento in stretta collaborazione con Assodomotica, CNA di Padova, CEI e AIAS.

La Domotica rientra tra le tematiche che, negli ultimi anni, hanno suscitato maggiore interesse; per questo Senaf, dopo un’attenta analisi del settore, presenterà in occasione della 7° mostra Elettricità Sicura, un quadro di lettura approfondito attraverso il Viale della domotica.

“Il viale della domotica rappresenta per Elettricità Sicura un’area di estremo interesse - ha commentato Giorgio Verga, direttore Senaf -. E’ fondamentale, per promuovere l’applicazione di questi sistemi, fare cultura e fornire know-how agli operatori. Con il viale tematico, l’obiettivo di Senaf è duplice: fare formazione attraverso corsi e convegni in loco e presentare le innovazioni delle aziende che operano in questo settore”.

Alla diffusione dei sistemi domotici ha contributo in maniera importante l’aumento dei dispositivi elettronici digitali presenti nelle abitazioni, tra cui telefoni, videoregistratori, lavastoviglie ed in particolare il computer, che hanno cambiato il modo di vivere la casa. L’obiettivo della domotica infatti è proprio quello di consentire l’interazione e la comunicazione tra i vari apparecchi elettronici; questo permette da un lato di migliorare il comfort, la sicurezza e la qualità nell’abitare, dall’altro di ottenere anche un significativo risparmio energetico: la cosiddetta Casa intelligente.

“Oggi si assiste ad una maggiore consapevolezza da parte degli utenti finali del valore dell’integrazione impiantistica e dei benefici che la domotica può fornire in termini di maggior sicurezza, comfort e risparmio energetico – ha commentato Paolo Mongiovì, Presidente di Assodomotica –. Questo suscita l’interesse da parte di vari operatori, che vedono una crescita del valore dell’abitazione dotata di sistemi domotici”.

Per quanto riguarda il mercato italiano della Domotica (Fonte Assodomotica), è utile sottolineare che il 90% delle applicazioni di sistemi domotici avviene nelle abitazioni nuove o ristrutturate. Si valuta che nel 2010 circa il 10% delle abitazioni nuove o ristrutturate (circa 100.000) saranno dotate di un sistema domotico, passando da una previsione di 60 milioni di euro del 2005 a 400 milioni nel 2010 (pari ad un incremento medio annuo del 46%).

“La sicurezza rappresenta la funzione di base di un sistema domotico, per cui lo sviluppo del  mercato italiano è strettamente legato alla velocità di conversione dei sistemi di sicurezza tradizionali in domotici – conclude Paolo Mongiovì –”.

I numeri del mercato 2005
Fonte: Assodomotica

-          Numero totale abitazioni: 28 milioni

-          Nuove abitazioni: circa 300.000 l’anno

-          Valore medio abitazione: 150.000 euro

-          Costo medio impianto elettrico: 6% tradizionale – 8% con funzioni domotiche

-          Ristrutturazioni abitazioni:  circa 700.000 l’anno

-          Valore medio ristrutturazione: 70.000 euro

-          Costo medio ristrutturazione impianto elettrico: 15% tradizionale – 20% con funzioni domotiche

-          Si prevede che il 40% degli impianti sulle abitazioni nuove e ristrutturate sarà dotato di sistema di sicurezza, per un totale 400.000 sistemi di sicurezza installati nel 2005

-          Si stima un fatturato di 60 milioni di euro nel 2005, in quanto si prevede che il 5% dei sistemi di sicurezza, (pari al 2% delle abitazioni nuove e rinnovate), saranno sistemi domotici, per un totale di 20.000 installazioni




comments powered by Disqus