L'ENEA porterà in Cina la tecnologia solare termodinamica alle Olimpiadi 2008

31 marzo 2006
Il prof. Luigi Paganetto, commissario straordinario ENEA, ha accolto oggi presso il Centro Ricerche ENEA della Casaccia, una delegazione di alto livello del Ministero della Scienza e Tecnologia della Repubblica Popolare Cinese, guidata dal Vice Ministro Yong e dal Consigliere Chengyong dell'Ambasciata Cinese in Roma.

Nell'ambito della visita, è stato firmato un Accordo Quadro per rafforzare la cooperazione tecnico-scientifica tra le due istituzioni, nel settore delle energie rinnovabili, con particolare riferimento al solare termodinamico e all'utilizzo delle biomasse, nonché delle biotecnologie, dell'idrogeno e delle celle a combustibile. La delegazione cinese ha mostrato un elevato interesse nelle attività sperimentali condotte dall'ENEA nel solare termodinamico e delle celle a combustibile ed ha auspicato che a valle della firma dell'Accordo Quadro, siano messi in opera specifici protocolli per la realizzazione di progetti simili in Cina.

In particolare, il Vice Ministro Yong ha invitato l'ENEA a costruire nel suo Paese, in occasione dei prossimi Giochi Olimpici del 2008, di almeno un impianto dimostrativo basato sulla tecnologia del solare termodinamico.

Tale Accordo è in linea con le iniziative promosse dal nostro Ministero degli Affari Esteri per consolidare il rapporto di partenariato tra i due Paesi nei settori commerciali a più alto contenuto innovativo.


comments powered by Disqus