L'edilizia efficiente spinge l'EPS (polistirene espanso sinterizzato)

03 aprile 2008

Nel 2007 il consumo italiano di EPS (polistirene espanso sinterizzato) è cresciuto di oltre sei punti percentuali a 145.000 tonnellate.

Secondo i dati diffusi ieri da AIPE sul mercato italiano del polistirene espanso sinterizzato, nel 2007 i consumi di questo polimero hanno raggiunto le 145.000 tonnellate, contro le 136.000 del 2006, mettendo a segno un incremento di oltre sei punti percentuali.

Per il settore si tratta di un forte segnale di riprsa,che riporta il trend in linea con il periodo d'oro compreso tra il 1998 e il 2004, segnato da una crescita media dei consumi del 5,6% ogni anno.

Sebbene il segno positivo interessi sia il segmento dell'imballaggio che quello delle costruzioni, è quest'ultimo a mostrare le migliori performance. La domanda di EPS nell'edilizia è passata infatti da 75.000 a 82.000 tonnellate, registrando un + 9,3%.

La ragione va cercata nei DL 192 e 311 che, puntando sul risparmio energetico degli edifici, hanno spinto verso un aumento nello spessore dei sistemi isolanti e, di conseguenza, a un incremento dei volumi di EPS. Anche la Finanziaria 2007, con la detrazione fiscale del 55% a favore del risparmio energetico,ha favorito questo trend positivo.




comments powered by Disqus