Belluno incentiva le stufe a pellet ed il risparmio energetico

20 ottobre 2008

Il Comune di Belluno ha indetto un bando di incentivazione al risparmio energetico (determinazione dirigenziale n° 300 del 30/09/2008), che ha per oggetto l'incentivazione del risparmio energetico nel settore residenziale privato, mediante la rottamazione delle stufe a fuoco continuo, delle caldaie a gas non ad alta efficienza e di quelle a gasolio con conversione a gas metano.

Il Comune di Belluno intende incentivare, con fondi del proprio bilancio annuale, il risparmio energetico nel settore residenziale privato mediante la “rottamazione” e sostituzione di:

1) stufe (compresi i caminetti) per riscaldamento e/o per cucinare, a fuoco continuo (legna, carbone, kerosene ecc.) con analoghi elementi scaldanti certificati ad alta efficienza;
2) caldaie e/o bruciatori a gas o gasolio con analoghi impianti a gas metano certificati ad alta efficienza.

Il contributo può essere richiesto per i seguenti interventi:

– rottamazione e sostituzione delle vecchie stufe per riscaldamento e/o per cucinare, a legna, a carbone, kerosene ecc., così dette a fiamma continua, con stufe a pellet, mais e cippato oppure con stufe-caminettostube a bricchette di torba, tronchetti o ciocchi di legno naturale, anche con alimentazione manuale che abbiano rendimento termico non inferiore al 70%, riportanti la marcatura CE;
– rottamazione e sostituzione delle vecchie caldaie a gas con caldaie ad alta efficienza 3 o 4 stelle;
– rottamazione e sostituzione delle caldaie a gasolio con caldaie a gas metano ad alta efficienza 3 o 4 stelle ovvero rottamazione e sostituzione del bruciatore utilizzante il gasolio con un bruciatore a gas metano, sempre ad alta efficienza.

Il contributo massimo erogabile sarà determinato nei limiti dello stanziamento definito dal bilancio, per un importo, comunque, non superiore a € 600 per soggetto beneficiario “persona fisica” ed € 1.000 se “condominio” o cooperativa. Il contributo non potrà comunque eccedere il 30 per cento della spesa sostenuta, comprensiva di IVA.

I soggetti interessati ad accedere al contributo devono presentare al protocollo del Comune una domanda in carta semplice redatta su modelli predisposti dall’Amministrazione. Le domande devono essere presentate entro il 31.12.2008.

Maggiori informazioni:
ambiente.comune.belluno.it




comments powered by Disqus