Sei milioni di Euro per l'edilizia sperimentale ed il risparmio energetico nelle Marche

19 dicembre 2007
Il piano regionale di edilizia residenziale per il biennio 2004/2005 aveva previsto un fondo di sei milioni di euro per finanziare direttamente interventi sperimentali in edilizia.

Gli interventi sono caratterizzati dall´uso di nuove tecnologie nel campo della bioarchitettura e del risparmio energetico, dallo studio di tipologie architettoniche particolari per favorire l´interazione tra utenze diverse (studenti ed anziani) dello stesso organismo abitativo. Sono finalizzati inoltre a migliorare la qualita` dell´abitare attraverso nuove forme di accessibilita` architettonica ´per tutti´.

Gli interventi in oggetto, sia di nuova costruzione che di ricostruzione, realizzati nel rispetto delle linee guida per la qualificazione del processo edilizio, dovranno raggiungere un elevato grado di sostenibilita`, comportante un netto risparmio in tema di consumo di risorse energetiche ed un evidente miglioramento in termini di carichi ambientali.

´Ben due terzi di fonti fossili che l´Italia importa ´ sottolinea l´assessore all´Edilizia Pubblica Gianluca Carrabs - viene utilizzata per colmare gli sprechi energetici delle nostre abitazioni, che hanno un consumo di 20 litri per mq.

Le abitazioni dei cittadini dei paesi nord-europei e del Trentino Alto Adige ne arrivano ad impiegare 7 litri per mq per le abitazioni di categoria C, 5 litri per mq per le abitazioni di categoria B, 3 litri per mq per le abitazioni di categoria A, 1,5 litri per mq per le case passive.

Abitazioni di questo tipo consentirebbero di eliminare consistenti sprechi energetici, alleggerendo in tal modo le spese delle famiglie gia` alle prese con i continui rincari delle utenze domestiche, come anche eliminerebbero l´importazione delle fonti fossili e ridurrebbero le emissioni di Co2´. A seguito dei tre bandi sperimentali indetti dalla Regione, sono state avanzate 13 domande di finanziamento da parte di enti pubblici, cooperative edilizie ed imprese di costruzione.

La commissione istituita dalla Giunta regionale ha terminato i lavori di selezione con la formazione della graduatoria da cui sono risultati ammissibili a finanziamento i seguenti progetti: Tema sperimentale: ´bioedilizia e risparmio energetico´: Erap Di Ancona Intervento nel Comune di Ancona, P. Zza Aldo Moro Costruzione di n. 30 alloggi destinati alla locazione permanente. Importo finanziamento euro 2 milioni.

Tema sperimentale ´accessibilita` architettonica´: Comune Di Macerata Intervento nel Comune di Macerata, localita` Collevario Costruzione di n. 32 alloggi destinati alla locazione permanente. Importo finanziamento circa euro 1,9 milioni. Tema sperimentale ´residenze miste studenti - anziani´: Comune Di Civitanova Intervento nel Comune di Civitanova Marche, via Almirante Costruzione di n. 24 alloggi e n. 31 posti letto in residenze collettive, destinati alla locazione permanente. Importo finanziamento euro 2 milioni.
 
´Ancora una volta ´ conclude l´assessore Carrabs - risulta evidente come il connubio tra ecologia ed economia sia la nuova frontiera dello sviluppo economico del nostro Paese´.


comments powered by Disqus