Il futuro dell'edilizia sostenibile a Klimahouse 2009

18 gennaio 2009
Nell‘ambito della quarta edizione di Klimahouse, che si terrà a Bolzano dal 22 al 25 gennaio 2009, oltre 400 aziende presentano materiali innovativi e sostenibili e tecnologie che favoriscono il risparmio d’energia. Nutrito programma di contorno con il congresso internazionale “Costruire il futuro”, le visite guidate a edifici certificati e il comico Paolo Migone con la sua arca costruita con materiali di recupero per salvare chi sta cercando di salvare il mondo, in scena il 22 gennaio al Teatro Cristallo di Bolzano.

Costruire limitando il consumo d’energia è un dovere e ora anche un obbligo normativo. Dal 12 gennaio 2005, tutti gli edifici adibiti a residenziale e terziario per i quali si chiede la concessione edilizia - ad esclusione di quelli siti in zone produttive – devono rispettare i parametri che in Alto Adige l'Agenzia CasaClima prevede per gli edifici di classe C ovvero che non superino il limite massimo di consumo energetico fissato in 70 Kwh/mq pari a circa 7 litri di gasolio per metro quadrato in un anno. Per quel che concerne CaseClima A e B, sia le nuove costruzioni sia gli edifici ricostruiti in seguito ad una demolizione, beneficiano di un cosiddetto “abbuono di cubatura” grazie al quale una parte di questa non viene conteggiata (per edifici CasaClima A si calcola un 10% in più del volume edificabile, il 5% se l’edificio è CasaClima B).

L’edilizia sostenibile ormai affermata in tutto l’Alto Adige - ad oggi sono state costruite secondo gli standard CasaClima 1200 case private e 22 edifici pubblici tra cui asili, scuole, municipi e musei - diventa realtà anche nelle altre regioni italiane e, nonostante lo Stato abbia fortemente ridotto nel 2009-10 le agevolazioni fiscali, costruire e ristrutturare risparmiando energia conviene comunque, come spiega Hanspeter Munter, Direttore dell’Associazione Provinciale Artigianato: “Il contributo provinciale resta invariato, in alternativa all’agevolazione del 55% rimane quella del 36%. Chi ristruttura risparmia immediatamente i costi derivanti da riscaldamento e raffrescamento, aumenta il benessere all’interno dell’unità abitativa e aumenta il valore dell’immobile”.

In fiera, l'Associazione Provinciale dell’Artigianato (APA) presenta 'CasaClima Futura': una 'concept-house' in scala 1:1 a due piani della superficie di 400 m² che illustra ogni innovazione tecnologia e costruttiva per edifici a basso consumo energetico.

Un‘autentica unità abitativa realizzata dai Costruttori CasaClima Suedtirol* per informare sugli sviluppi più avanzati in edilizia che si troveranno sul mercato nel prossimo futuro.

Dall‘involucro esterno alle installazioni tecniche, dagli impianti allo sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili (impianti termici solari, fotovoltaici e geotermici), dalla domotica all‘illuminazione, tutte le strategie più moderne per risparmiare energia. Visite guidate gratuite ogni mezz‘ora a cura dei partecipanti al master 'CasaClima' dell‘Università di Bolzano – principalmente architetti, ingegneri e progettisti – che hanno contribuito alla costruzione dell'edificio.

Il programma a cornice della fiera prevede inoltre:

- dal 22 al 24 gennaio, il congresso “Costruire il futuro”, messo a punto in collaborazione con l’Agenzia CasaClima Alto Adige e l’Agenzia Provinciale per l’Ambiente

- le visite guidate a case unifamiliari, scuole, uffici, condomini e edifici industriali costruiti secondo criteri di sostenibilità ambientale ed energetica realizzate grazie all’iniziativa Enertour, ideata in collaborazione con il Centro Energie Rinnovabili RENERTEC del TIS Innovation Park dell’Alto Adige

- il 22 e il 23 gennaio, la locale Camera di Commercio, tramite la propria Organizzazione Export Alto Adige (EOS), terrà una borsa di contatti dal titolo “Get Connected – Le imprese trovano partner”: impresari, architetti e progettisti potranno entrare in contatto direttamente in Fiera con aziende altoatesine che esporranno nella galleria, livello + 1

- per la prima volta, il quartiere fieristico ospiterà l’arca ARCH.ed del comico Paolo Migone alias MigoNoè, costruita con materiali di recupero, "non per salvare animali in via d’estinzione, ma chi sta cercando di salvare il mondo". L'attore si esibirà la sera del 22 gennaio presso il Teatro Cristallo di Bolzano nello spettacolo “MigoNoè, una storia edificante”, nel corso del quale attraverso la sua comicità graffiante e geniale parlerà di sostenibilità e di come pensare e costruire con coscienza.

Informazioni per i visitatori:
Date e orari: dal 22 al 25 gennaio, dalle ore 9 alle 19
I primi due giorni sono riservati agli operatori.
Costo biglietto d'ingresso: 10 Euro, 5 Euro per chi si pre-registra sul sito Internet
Informazioni dettagliate e aggiornate alla pagina www.klimahouse.it

* 'CasaClima Futura' è stata realizzata dai Costruttori CasaClima Südtirol, un consorzio presente da sempre nel mondo dell’edilizia ecoevoluta altoatesina, con un know-how all’avanguardia. Le CaseClima sono realizzate nei minimi dettagli dalle mani sicure ed esperte degli artigiani del consorzio, secondo le esigenze personali del committente e nel rispetto degli alti standard dell’edilizia ecosostenibile in continua evoluzione.

Per maggiori informazioni:
www.apabz.it




comments powered by Disqus