Legno&Edilizia al via alla Fiera di verona

21 gennaio 2009

Si terrà a febbraio, alla Fiera di Verona, la biennale internazionale Legno&Edilizia, dedicata agli operatori edili ed in particolare ai carpentieri.

Legno&Edilizia, in programma dal 26 febbraio al 1 marzo, è giunta oramaialla sesta edizione, e si presenta come un appuntamento irrinunciabile per il settore, vista l’estrema specializzazione della rassegna.

Massiccia sarà la presenza di macchine per la lavorazione delle strutture in legno: comparto cresciuto negli ultimi anni grazie alla qualificata presenza di produttori tedeschi e italiani che oggi si dividono quasi equamente la superficie espositiva con le aziende presenti con il lamellare più adatto agli interventi di carpenteria, provenienti soprattutto da Austria, Germania, Francia e Croazia.

Tra i quasi 200 espositori che in quattro giorni proporranno ai soli operatori professionali le novità di materiali e tecnologie, vi saranno produttori di strutture portanti in legno per uso civile e per impianti pubblici, travature e pannelli, legname da lavoro, semilavorati e vernici ecologiche, sistemi di fissaggio, software e sistemi di sicurezza. Più marcata rispetto alle scorse edizioni, la presenza di case in legno prefabbricate, costruite secondo i concetti della sostenibilità.

Nella sezione Tetto&Pareti, saranno presenti nel dettaglio le innovazioni riferite alla lattoneria: coperture e tetti, materiali isolanti, guaine e accessori, grondaie, pluviali, e molto altro.

La presenza del Trentino e dell’Alto Adige

Le due Province italiane all’avanguardia nel settore delle costruzioni in legno a basso consumo energetico si presentano, oltre che con  gli espositori tradizionalmente presenti, con due importanti collettive. Il Trentino partecipa con  il Consorzio Trentino Case in legno, patrocinata ufficialmente dalla Provincia di Trento.

Si tratta di un raggruppamento di aziende che presenterà le ultime realizzazioni nel settore delle case,dei tetti e delle coperture in legno il tutto con particolare attenzione alle soluzioni di basso consumo e di sostenibilità ambientale, sempre privilegiando l’elemento legno.

Importante e per certi versi  innovativa è la presenza dell’Alto Adige: un gruppo di aziende specializzate nelle tecnologie di progettazione, lavorazione delle strutture e nella realizzazione degli edifici,all’interno di un’area denominata Holz Village Case, farà didattica sull’uso del legno da costruzione realizzando un vero e proprio percorso tecnico che riassumerà l’intera filiera con un’area lavorazione (pratiche di taglio a mano), una di costruzione (montaggio di una struttura) e una di presentazione di una macchina da taglio automatico.

Interverrà inoltre una collettiva di produttori francesi coordinati dall’Ambasciata di Francia.

Gli incontri tecnici

Nei due incontri  su Case di legno (venerdì 27 febbraio al Centro Congressi Arena, dalle 9,30 alle 17,30) e Salubrità e costruzioni sostenibili (sabato 28 febbraio, stessa sede e orario) Legno&Edilizia affronterà vari aspetti del costruire sano. Nel seminario del 27 (diviso in quattro moduli curati dall’arch. Franco Laner docente allo IUAV di Venezia) si parlerà di progettazione, sistemi costruttivi, manutenzione e risparmio energetico; mentre nel convegno del 28 si proporrà una visione d’insieme su materiali e sistemi per un’edilizia sostenibile, gettando le basi per lo sviluppo di questo importante settore  sulla sostenibilità  ma soprattutto sulla salubrità nelle costruzioni.

Le pubblicazioni

Nell’occasione del seminario “Case di legno” Piemmetispa diffonderà il Vademecum sulle case di legno: sostenibilità, durabilità, comfort, basato su studi condotti dai gruppi di lavoro di Tecnologia dell’architettura dell’Università Iuav di Venezia e Fisica ambientale dell’Università di Padova, che forniscono all’utente e al progettista linee guida e criteri di scelta e confronto su queste specifiche costruzioni.

Il concorso di progetti

Legno&Edilizia ospita inoltre un interessante concorso: W & W – Wood and Watt indetto da Icar 12 (Tecnologia dell’architettura) dell’Università Iuav di Venezia, Tecnologos (rivista on line di Tecnologia dell’architettura) e Piemmeti SpA: riguarda il progetto di un manufatto di legno che serva da supporto di pannelli fotovoltaici capaci di produrre energia elettrica per almeno tre kilowatt. Può aderirvi chiunque entro il 20 gennaio 2009, preferibilmente studenti superiori e universitari.

Per informazioni:
www.legnoeedilizia.com
www.tecnologos.it




comments powered by Disqus