Consigli su come risparmiare energia in casa

16 marzo 2007
Consigli su come risparmiare energia in casa


Clicca per ingrandire

1) Circa il 33% della dispersione termica nelle nostre case avviene attraverso le pareti, quindi un corretto isolamento dei muri rappresenta un sistema efficace per riparmiare energia e per mantenere fresche le abitazioni d'estate. In molti casi purtroppo non ci sono soluzioni economiche a portata di mano, e la realizzazione di un cappotto termico non sempre è realizzabile. In molti casi però è possibile far riempire le cavità dei muri e del sottotetto con isolanti in schiuma o a pressione (ne esistono di molti tipi, dalla cellulosa alle schiume sintetiche), velocemente ed a basso costo, con risultati eccellenti.

2) La vecchia caldaia potrebbe essere da cambiare anche se funziona ancora. L'efficienza energetica di questi apparecchi è notevolmente migliorata negli ultimi anni, e si trovano sul mercato prodotti in grado di fornire acqua calda per il riscaldamento e per tutta la famiglia con un sensibile risparmio energetico rispetto ad una caldaia tradizionale. Le caldaie a condensazione possono sostituire senza nessuna modifica all'impianto le caldaie tradizionali, permettendo da subito un notevole risparmio energetico.

3) Uno degli elettrodomestici che consumano più energia in una casa è il frigo congelatore. Oltre a dotarsi di un modello di classe A o meglio ancora di classe A+, piccoli accorgimenti possono far risparmiare notevoli quantità di energia elettrica, con evidenti vantaggi sulla bolletta, come mantenere pulite ed efficienti le guarnizioni degli sportelli e mantenere al minimo i tempi di apertura delle porte.

4) Acquistare elettrodomestici in classi energetiche A o A+. La classe di consumo per moltissimi elettrodomestici è adesso indicata chiaramente su un'etichetta, e la differenza di consumo fra una vecchia lavatrice o lavastoviglie ed una in classe A+ è notevole: approfittatene al momento di acquistarne una nuova.

5) Isolare il serbatoio dell'acqua calda costa pochi Euro e permette di ottenere risultati immediati. Ci sono in commercio dei "cappottini" di isolante (meglio quelli di spessore pari almeno a 75mm) che messi intorno allo scaldabagno mantengono l'acqua calda più a lungo evitando la dispersione termica. Pratico e veloce.

6) Aprire le persiane la mattina e chiuderle al tramonto: un gesto semplice e naturale, che permette di ridurre la dispersione termica attraverso i vetri delle finestre.

7) Utilizzare lampadine a risparmio energetico al posto di quelle tradizionali.

8) In una vecchia abitazione, la sostituzione delle finestre con infissi nuovi e dotati di doppi vetri permette un notevole risparmio energetico.




comments powered by Disqus