Volvo Multi-Fuel: un prototipo alimentato con cinque tipi di carburante

13 giugno 2006
Volvo Multi-Fuel: un prototipo alimentato con cinque tipi di carburante


Clicca per ingrandire

Proseguendo le proprie ricerche tecnologiche per trovare nuove vie che consentano una mobilità sostenibile, Volvo Car Corporation ha sviluppato un sistema di alimentazione in grado di utilizzare vari tipi di carburante. La Volvo Multi-Fuel è un prototipo ottimizzato per essere alimentato con cinque tipi di carburante: hythane, metano di origine biologica, metano di origine fossile, bioetanolo E85 e benzina. L’hythane è il nome commerciale di una miscela composta per il 10% da idrogeno e per il 90% da metano, che si è dimostrata la più efficiente per questo tipo di prototipo.

Ottimizzato per cinque tipi di carburante
Il prototipo Volvo Multi-Fuel è un a cinque cilindri da 2 litri di cilindrata, (200 CV) e può essere alimentato alternativamente con cinque tipi di carburante: hythane (10% idrogeno e 90% metano), metano di origine biologica (biogas), metano di origine estrattiva fossile (CNG), bioetanolo E85 (85% bioetanolo e 15% benzina) e benzina. Il nuovo, esclusivo prototipo, viene presentato al Michelin Challenge Bibendum 2006.


"L’auto è ottimizzata per fornire prestazioni elevate, con uno qualsiasi dei cinque carburanti con i quali è possibile alimentarla" afferma Mats Morén, Project Leader Engine alla Volvo Car Corporation.

La Multi-Fuel è una vettura sicura, come tutti gli altri modelli Volvo, oltre ad avere emissioni allo scarico eccezionalmente pulite. Uno dei suoi benefici consiste nel fatto che la combustione di carburanti provenienti da fonti energetiche rinnovabili, come l’idrogeno, il metano e il bioetanolo, non causa alcun apporto netto al volume di anidride carbonica di origine fossile che viene scaricata nell’atmosfera.

"Si tratta del primo passo verso una società azionata dall’idrogeno. Forse potremo sviluppare ulteriormente il sistema, rendendo ancora più pure le miscele utilizzate" afferma Mats Morén.

Svincolati dalla struttura distributiva
Volvo Car Corporation ritiene che la strada verso il futuro non sia unica. Attualmente, nessuno dei carburanti provenienti da fonti rinnovabili può sostituire completamente i carburanti di origine fossile. Poiché le condizioni locali variano da un paese all’altro, i vari mercati richiedono tipi diversi di carburanti alternativi, oltre a forme più pulite di combustibili convenzionali, Partendo da questa considerazione, Volvo Car Corporation ha sviluppato Multi-Fuel, un prototipo che può essere alimentato con cinque tipi di carburanti, quindi con il tipo di fonte energetica più a portata di mano - ovunque ci si trovi nel mondo.

"Il nostro scopo è di realizzare un modello che possa usufruire dei combustibili prodotti in loco. In tal modo, si riduce la necessità di trasportare i carburanti da un continente all’altro e si può rifornire l’auto con il tipo di carburante disponibile localmente" spiega Mats Morén.

Serbatoi del gas rinforzati
Il veicolo Multi-Fuel contiene un serbatoio grande e due più piccoli, per una capacità totale di 98 litri di carburante gassoso (hythane, biogas e CNG), oltre a un serbatoio da 29 litri per il carburante liquido (bioetanolo E85 e benzina).

"I serbatoi piccoli per i carburanti gassosi sono realizzati in acciaio, mentre quello grande è composto da uno strato interno in alluminio a tenuta stagna, rinforzato con un composto di fibre
di carbonio ad alte prestazioni, e uno esterno in fibra di vetro" spiega Mats Morén.

I serbatoi sono disposti in modo molto razionale sotto il vano bagagli, che in tal modo mantiene intatta la sua capacità. Per il rifornimento dei cinque tipi di carburante, vengono utilizzati soltanto due bocchettoni, uno per i carburanti liquidi e uno per quelli gassosi. Il motore regola automaticamente
la giusta miscela dei carburanti liquidi o di quelli gassosi. Per passare da un tipo di carburante all’altro, il guidatore deve soltanto premere un pulsante.

Prestazioni elevate e ottimo rendimento con ogni tipo di carburante
L’intero veicolo Multi-Fuel- cioè il motore, i serbatoi, la trasmissione e l’impianto di alimentazione
- è stato ottimizzato per funzionare con i cinque tipi di carburante. Può essere avviato direttamente con l’alimentazione a gas; una caratteristica unica per questo tipo di sistemi. Il motore del prototipo Multi-Fuel eroga una potenza di 200 CV, con una accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi. Si tratta di prestazioni e rendono la vettura pronta nelle risposte e agevole da guidare.

"Il prototipo Multi-Fuel ha un motore turbocompresso per raggiungere prestazioni elevate con qualsivoglia dei cinque carburanti possibili. Perciò è una vettura molto divertente da guidare e orgogliosa delle sue prestazioni" nota Mats Morén.

Livello molto basso di emissioni regolate e non regolate
Il Multi-Fuel è eccezionalmente pulito e soddisfa sia i livelli massimi di emissioni previsti dalla normativa attuale Euro 4, sia quelli proposti per la normativa futura Euro 5. È stato anche progettato un sistema catalitico alternativo per soddisfare la severa legislazione americana PZEV/SULEV, che prevede livelli di emissioni estremamente bassi. Il veicolo dispone di due marmitte catalitiche, una situata in prossimità del motore, con lo scopo di eseguire la depurazione iniziale degli scarichi, l’altra sotto la scocca, per ridurre le emissioni ad alta velocità. Il doppio dispositivo catalitico e l’avanzato sistema di controllo elettronico del motore, permettono di ridurre le emissioni allo scarico a livelli molto bassi. Grazie ai materiali con elevata resistenza al calore, presenti nel collettore di scarico e nel turbo, i gas di scarico possono raggiungere temperature elevatissime, fino a 1050 °C. Questo, a sua volta, permette di avere un’auto meno inquinante, più scattante e più economica alle alte velocità di crociera.

"Questo prototipo mi affascina, con il suo motore turbo compresso a elevate prestazioni, il basso consumo di carburante e le emissioni allo scarico molto ridotte. Mi piace anche la brillante soluzione progettuale per la disposizione dei serbatoi e la possibilità di utilizzare ben cinque tipi di carburanti diversi, il tutto completato da un design complessivo molto accattivante" conclude Mats Morén.




comments powered by Disqus