Colonnine per la ricarica di auto elettriche a Pisa, è questa la strada giusta?

01 novembre 2009
Colonnine per la ricarica di auto elettriche a Pisa, è questa la strada giusta?


Clicca per ingrandire
Pisa, seguendo l'esempio fornito da Roma, ha deciso di installare entro il prossimo anno 100 colonnine per la ricarica di veicoli elettrici. L'operazione, che verrà effettuata in collaborazione con l'Enel, pone qualche dubbio di sostanza e di opportunità.

Innanzitutto non è chiaro come verrà offerto il servizio, ovvero se la ricarica delle auto o biciclette elettriche sarà gratuita o meno. Se così fosse, significherebbe semplicemente che saranno i cittadini con le loro tasse a pagare per il servizio. Certo, è lodevole incentivare chi usa una bicicletta elettrica (di auto elettriche a giro che ne son pochine...), ma allora perchè non pagare la colazione a chi va al lavoro con la tradizionale bicicletta a pedali? In la "vecchia" bici danneggia l'ambiente ancor meno di una bici elettrica, visto che la corrente con cui quest'ultima è ricaricata viene prodotta bruciando gas o carbone.

Ma soprattuto viene da chiedersi se un'iniziativa come questa non serva più a fare marketing politico che non ad asservire reali necessità. Lo sviluppo del settore delle auto elettriche non dipende certo dal fatto di avere colonnine di ricarica in città. Le auto elettriche diventeranno oggetti di uso comune quando la loro autonomia sarà sufficiente ad andare ed a tornare comodamente da casa al posto di lavoro, il loro prezzo sarà sostenibile per le normali famiglie ed il problema della disponibilità di batterie ad alta efficienza sarà risolto.



comments powered by Disqus