Il metano una scelta per l'Ambiente: la nuova Panda Panda

22 novembre 2006
Il metano una scelta per l'Ambiente: la nuova Panda Panda


Clicca per ingrandire

Fiat Auto ritiene che la propulsione a metano sia oggi la scelta tecnologica più appropriata e disponibile per risolvere i problemi di inquinamento delle aree urbane. Questo perché l'uso del metano presenta una valenza positiva sia sul piano dei benefici ambientali, sia sotto l'aspetto economico. Leader in questa tecnologia, Fiat Auto è il primo costruttore a offrire nella sua linea ecologica "Natural Power" un'ampia gamma di veicoli con doppia alimentazione, metano-benzina, capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una vasta categoria di utenti, compreso il settore professionale del commercio, dell'artigianato e del trasporto merci: dal Doblò alla Punto, dalla Multipla alla Panda.

In questo contesto si inserisce la nuova “Panda Panda” che sarà in commercio a partire dal prossimo gennaio e che amplia l'articolata gamma dei propulsori a doppia alimentazione benzina/metano. Intelligente, pratica, simpatica ed ecologica: ecco le peculiarità che contraddistinguono la nuova vettura a minimo impatto ambientale equipaggiata con il motore 1.2 da 52 CV con doppia alimentazione benzina/metano.

In particolare, l’originale versione Natural Power si pone l’obiettivo di essere il nuovo punto di riferimento nel panorama delle vetture per la mobilità urbana sostenibile. Senza contare che “Panda Panda” è ancora più innovativa perché supera i compromessi tipici delle auto a metano. Infatti, nel pianale, derivato dalla versione 4x4, sono stati integrati due serbatoi separati di metano, con una capacità totale di 72 litri. I due serbatoi così inseriti offrono la medesima abitabilità della vettura originale, sia per quanto riguarda lo spazio dedicato ai passeggeri sia per quello destinato ai bagagli (oltre 200 litri con i sedili posteriori in posizione normale).

Inoltre, la capacità di 72 litri consente un’autonomia di percorrenza da classe superiore che si attesta sui 300 chilometri impiegando solo il metano. Non ultimo, la capacità del serbatoio a benzina rimane invariata rispetto alla versione a benzina (30 litri), offrendo così un “pieno di tranquillità” anche nelle zone dove non è capillare la diffusione dei distributori a metano.

Insomma, con la “Panda Panda” Fiat conferma la sua leadership nel metano e la sua continua ricerca al fine di trovare soluzioni che coniughino le esigenze dei clienti e il maggiore rispetto dell’ambiente. Infatti, i veicoli alimentati a metano riducono di circa il 23% le emissioni di CO2 rispetto alle equivalenti vetture alimentate a benzina e riducono praticamente a 0 le emissioni di particolato (PM). In particolare, la modalità a metano registra 114g di CO2/Km contro i 133g di CO2/Km della modalità a benzina (ciclo NEDC).

La “Panda Panda” sarà disponibile con allestimento Dynamic, in modo di offrire un’auto che già nella versione base è ricca di contenuti e che il cliente può personalizzare sulla base delle sue esigenze. Senza dimenticare che la nuova versione della Panda è la risposta ideale anche per piccole flotte aziendali tali da poter circolare liberamente in qualunque centro cittadino.

Infine, per le attività di comunicazione legate alla nuova versione è stato scelto il simbolo del Tao, segno di armonia universale, principio e fine, yin e yang, bianco e nero, maschile e femminile. Un regno dove gli opposti convivono e si arricchiscono a vicenda, rispettando i ritmi e l'equilibrio della natura. Anche chi sceglie “Panda Panda” ama la natura, la rispetta, pur desiderando muoversi in libertà. Con Panda Panda gli opposti finalmente si incontrano: piacere di guida e basso impatto ambientale, doppia alimentazione e consumi ridotti. Una duplice energia per un movimento unico.




comments powered by Disqus