Svizzera: criteri di efficienza più severi per le nuove automobili

18 febbraio 2008

Il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC inasprisce i criteri di efficienza dell'etichettaEnergia per le automobili. L'adeguamento avviene nel quadro degli esami periodici prescritti dall'ordinanza sull'energia. Con questo inasprimento si garantisce che, di nuovo, soltanto un settimo di tutti i nuovi modelli di automobili sia attribuito alla migliore categoria di efficienza A. Inoltre, nel caso dei veicoli E85, in futuro occorrerà dichiarare sull'etichettaEnergia la quota delle emissioni di CO2 rilevanti per il clima. Le nuove disposizioni entreranno in vigore il 1° luglio 2008.

Dal marzo 2003, l'etichettaEnergia deve essere apposta in modo ben visibile su ogni nuova automobile immessa sul mercato. L'etichettaEnergia suddivide le automobili nelle categorie di efficienza A - G, dove A indica un veicolo particolarmente efficiente dal punto di vista energetico e G un'automobile comparativamente meno efficiente. L'etichetta contiene inoltre dati relativi al consumo di carburante, alle emissioni di CO2 e alla presenza di un filtro antiparticolato nelle automobili diesel, consentendo così una valutazione più consapevole al momento dell'acquisto.

Inasprimento delle categorie di efficienza energetica
Grazie ai progressi tecnici, l'efficienza energetica delle nuove automobili migliora costantemente. Di conseguenza, anche l'etichettaEnergia deve essere adeguata a intervalli regolari ai più recenti sviluppi tecnologici. Gli esami periodici e l'eventuale inasprimento dei criteri di efficienza energetica sono svolti ogni due anni dal DATEC. L'ultimo adeguamento è avvenuto nel 2006, nel quadro della revisione dell'Appendice 3.6 dell'ordinanza sull'energia.

L'adeguamento attuale è di natura puramente tecnico-matematica e si basa sui dati attuali delle approvazioni del tipo. Esso garantirà che di nuovo soltanto un settimo di tutti i più recenti modelli di automobili sia attribuito alla migliore categoria di efficienza A.

I limiti per le singole categorie di efficienza sono fissati nell'ordinanza del DATEC concernente le indicazioni dell'etichettaEnergia per nuove automobili (OEEA) e saranno in vigore a partire dal 1° luglio 2008.

Veicoli E85
Nel caso dei veicoli E85 (alimentati con una miscela di carburante composta dall'85% di etanolo e dal 15% di benzina), in futuro dovrà essere dichiarata sull'etichettaEnergia anche la  quota delle emissioni di CO2 rilevanti per il clima. Il numero delle stazioni di benzina che vendono la miscela E85 è cresciuto negli ultimi due anni. Analogamente a quanto avviene per le automobili alimentate a gas, sono così soddisfatte le condizioni affinché sull'etichettaEnergia si possa operare una distinzione tra emissioni di CO2 rilevanti e non rilevanti per il clima. La relativa ordinanza del DATEC fissa al 75% la quota di emissioni non rilevanti per il clima.

Dall'etichettaEnergia a un'etichettaAmbiente
Nel quadro di una delle misure previste dal piano d'azione del gennaio 2006 contro le polveri fini, il DATEC sta portando avanti i lavori di trasformazione dell'etichettaEnergia in un'etichetta per il clima; quest'ultima consentirà di operare una chiara distinzione tra i vari tipi di automobili sotto il profilo ecologico. Il passaggio dall'etichettaEnergia all'etichettaAmbiente è previsto per il 2010.

L'etichettaAmbiente come base per un sistema di bonus-malus
Nell'ambito della definizione delle imposte cantonali sui veicoli a motore o delle imposte federali sulle importazioni, a medio termine la futura etichettaAmbiente permetterà di considerare altri aspetti ambientali, oltre al consumo di carburante. Grazie a questa differenziazione, il parco veicoli svizzero diverrà non solo più moderno ed efficiente sul piano dei consumi, ma anche più ecologico. Contemporaneamente viene lanciato un chiaro segnale all'attenzione dell'industria automobilistica.

In quasi tutti i Cantoni sono attualmente pendenti degli interventi o delle richieste volti a fissare le imposte cantonali sui veicoli in base a criteri ecologici. L'etichettaEnergia e, più tardi, l'etichettaAmbiente, acquisteranno sempre maggiore importanza in quanto possibili strumenti di valutazione.

Informazioni dettagliate riguardanti l'etichettaEnergia sono disponibili sul sito web www.energieetikette.ch o nel catalogo dei consumi pubblicato dal TCS e da SvizzeraEnergia, ottenibile presso tutti i rivenditori di automobili.




comments powered by Disqus