Enatek: dalla Toscana idee nuove per le turbine eoliche

04 ottobre 2011
Enatek: dalla Toscana idee nuove per le turbine eoliche


Clicca per ingrandire
Enatek è una giovane azienda livornese, che presenterà in esclusiva al MECSPE la sua turbina eolica orizzontale, un progetto unico che cerca di superare i limiti del micro-eolico tradizionale: la struttura verticale degli impianti e l’instabilità dovuta all’altezza, nonché la necessità di collocare le pale a decine di metri l’una dall’altra, limitano fortemente la possibilità di utilizzare turbine eoliche nelle città.

Venturebine è dunque una micro turbina eolica pensata specificatamente per l'ambiente urbano, e permette di abbinare diverse unità in parallelo producendo una significativa quantità di energia anche con basse velocità del vento, sfruttando in particolare l'area appena sopra la linea del tetto dove l'effetto muro produce un aumento della velocità del vento.

LA turbina sarà uno dei protagonisti del MECSPE alla Fiere di Parma dal 29 al 31 marzo 2012, la fiera internazionale delle tecnologie di produzione organizzata da Senaf. 

Fulcro della manifestazione parmense ancora una volta le “Piazze dell’Eccellenza”, contesto in cui le tecnologie del made in Italy trovano la loro massima espressione. Al centro di ogni singola Piazza ci sarà un prodotto finito e intorno verrà riproposta la filiera produttiva che ha contribuito alla sua realizzazione: una vetrina esclusiva pensata per promuovere le soluzioni tecnologiche industriali nei più diversi ambiti di applicazione e per valorizzare il contributo che i fornitori danno alle imprese espositrici.

Tra le iniziative in programmazione nell’edizione 2012 verrà dato ampio spazio alle tecnologie  per la produzione energetica da fonti alternative; infatti oltre alla parte dedicata agli impianti fotovoltaici, verrà proposta la Piazza dell’eccellenza della tecnologia eolica. L’eolico rivestirà, nei prossimi anni, un ruolo cruciale per il raggiungimento della soglia del 17% di consumo nazionale di energia prodotta da fonti rinnovabili. Un impegno che il nostro Paese ha preso nei confronti dell’UE e che porterà l’eolico a coprire, entro il 2020, l’8,7% del fabbisogno energetico nazionale. Imponenti gli investimenti in questa direzione arriveranno a triplicarsi: dagli attuali 5.8 GW si raggiungeranno i 15.5GW, dei quali 500 MW saranno forniti da centrali eoliche offshore.




comments powered by Disqus