Isover di Saint-Gobain, isolanti a prova di incendio

21 dicembre 2010
Gli isolanti in lana di vetro Isover di Saint-Gobain offrono non soltanto ottime caratteristiche di isolamento termico ed acustico, ma anche protezione contro gli incendi. La lana di vetro è infatti un materiale incombustibile, visto che è costituita da componenti inerti, quali vetro riciclato e sabbia, che non contribuiscono alla propagazione del fuoco. In ragione di queste ottime performance antincendio, la lana di vetro ha ottenuto i migliori punteggi a livello di classificazione europea (UNI EN 13501) dei materiali da costruzione.

Risulta, infatti, inserita nelle migliori categorie rispetto a tutti i parametri rilevanti in funzione della protezione dal fuoco:
- A1 o A2 ovvero la migliore Euroclasse per la capacità di reagire al fuoco. La lana di vetro, infatti, è un materiale incombustibile.
- s1, ovvero la migliore Euroclasse per la capacità di contenere il rilascio di fumi. Aspetto, questo, molto rilevante, se si considera che i fumi risultano essere la causa di oltre il 60% dei decessi nei casi di incendio nell’UE
- d0, ovvero la migliore Euroclasse rispetto all’assenza di gocciolamento. Alcuni materiali, se soggetti a incendi, possono fondersi, generando gocce o particelle, che contribuiscono a nuovi inneschi, anche ad una certa distanza dall’innesco iniziale. L’assenza di gocciolamento è essenziale soprattutto nei casi di applicazione a strutture orizzontali, per esempio coperture o controsoffitti.

Isover di Saint-Gobain offre quindi la massima sicurezza, soprattutto in caso di strutture in legno. Ad esempio un tetto in legno con l’utilizzo di materiali isolanti non idonei può esporre ad elevati rischi di combustione della struttura, a seguito di eventi quali fulmini o surriscaldamento delle canne fumarie.

Per quanto riguarda le facciate, la scelta di materiali isolanti sicuri contro il fuoco diventa una priorità irrinunciabile, soprattutto nel caso di edifici strutturati su più livelli. La Nuova Guida Tecnica del Ministero ne è una conferma: al suo interno si trovano, infatti, chiare disposizioni in merito alla scelta dei materiali isolanti da applicare alle facciate di edifici superiori a 12 metri di altezza. Al capitolo 5, si specifica che “i rivestimenti, i pannelli, gli elementi decorativi fissi, i cappotti termici, gli isolanti termici, i materiali di tenuta, i sigillanti, devono essere almeno di classe 1 di reazione al fuoco ovvero classe B-s3,d0”.

Le soluzioni in lana di vetro Isover Saint-Gobain per l’isolamento delle facciate vanno ben oltre questi requisiti e includono:
- CAPP8, pannello in lana di vetro per l’isolamento a cappotto di tutti gli edifici. Classificato in Euroclasse A2-s1,d0, offre ottime performance per l’isolamento termico e acustico, ed è totalmente incombustibile. Risulta, quindi, indicato in tutte quelle applicazioni in cui le disposizioni legislative richiedono un materiale isolante non infiammabile per le facciate.
- X60 VN e XL, pannelli autoportanti in lana di vetro per l’isolamento termico e acustico di facciate ventilate. Entrambi sono classificati nella migliore Euroclasse, A1, di conseguenza offrono prestazioni elevate rispetto alla protezione dal fuoco.

Coperture e facciate rappresentano le aree più critiche sotto il profilo della protezione dal fuoco degli edifici. Ed è qui che l’impiego di materiali isolanti antincendio, come la lana di vetro, può fare la differenza. Soluzioni isolanti alternative e di tipo organico, quali il polistirene espanso, il polistirene estruso o il poliuretano, hanno dimostrato di possedere un profilo di sicurezza inferiore: rispetto alla lana di vetro risultano, infatti, inseriti in Euroclassi peggiori. La lana di vetro Isover Saint-Gobain è, invece, certificata come idonea per tutte le applicazioni dove è richiesta un’elevata resistenza al fuoco, grazie alla sua composizione minerale, che la rende incombustibile.





comments powered by Disqus