Sistema a cappotto termico Resphira di Cremonini

03 marzo 2013
Sistema a cappotto termico Resphira di Cremonini


Clicca per ingrandire
L’isolamento a cappotto risolve il problema dei ponti termici, da sempre causa di sensibili dispersioni di calore e conseguenti elevati consumi energetici, fonte di condense, di possibile comparsa di muffe e di rischi di degrado della facciata esterna. L’isolamento a cappotto permette inoltre di sfruttare al meglio il fatto che la massa del muro si trovi verso l’interno dell’abitazione; ciò comporta una maggiore “stabilità” termica della parete, a tutto beneficio della sua integrità nel tempo e di un maggior comfort ambientale.

La massa del muro, infatti, grazie alla sua inerzia, mantiene in inverno la temperatura della parete a valori più simili a quelli dell’ambiente interno riscaldato mentre d’estate contribuisce a mantenerlo più fresco.

La scelta del materiale isolante per una corretta applicazione a cappotto è molto importante.

Non tutti gli isolanti termici sono idonei all’applicazione, perché soggetti a fenomeni degenerativi o a deformazioni nel lungo termine. Inoltre, per il maggior comfort abitativo e la salubrità delle pareti, sarebbe preferibile utilizzare pannelli traspiranti, in abbinamento a rasanti e intonaci traspiranti. Tuttavia, i pannelli molto traspiranti spesso non possiedono un buon valore di isolamento termico.

Le caratteristiche che un buon materiale per isolamento termico a cappotto dove possedere si possono quindi riassumere di seguito:
• Certificazione CE per garantire l’idoneità all’applicazione a cappotto
• bassa conduttività termica (lambda < 0,034 W/mK) qualunque sia lo spessore del pannello.
• elevata traspirabilità per assicurare salubrità e comfort ambientale
• scarso o nullo assorbimento di umidità
• superficie riflettente al riscaldamento solare in estate
• bassa densità per evitare movimenti di dilatazione del materiale in facciata
• elevata stabilità dimensionale e resistenza meccanica superficiale agli urti
• superficie idonea a facilitare l’aggrappo di colle e rasanti

Il sistema a cappotto termico Resphira di Cremonini riassume tutte queste caratteristiche ed altre ancora.

VANTAGGI di RESPHIRA

• Certificazione tedesca CE ETICS secondo EN13163
• Pannello isolante in EPS arricchito con grafite per un superiore isolamento termico.
• Struttura in EPS 100 a bassa densità
• Fori molto piccoli per una elevatissima traspirabilità e mantenere l’isolamento termico
• Pannello stampato a celle chiuse, fori compresi, per ridurre al minimo l’assorbimento di umidità
• Superficie riflettente in EPS di colore bianco, spessore 10 mm, per riparare la grafite dai raggi solari.
• Superficie esterna in EPS 200 ad alta densità, con pretagli di detensionamento, resistente agli urti.
• Superficiale groffata per assicurare un ottimo aggrappo di colle e rasanti.

CARATTERISTICHE DEL PANNELLO - DIMENSIONI RESPHIRA
Dimensioni
1000 x 500 mm
Spessori disponibili
60, 80, 100, 120, 140, 160 mm
Superficie utile
0,5 m²

I prodotti silossanici mantengono inalterate nel tempo le proprie caratteristiche. La superficie ha un'elevata permeabilità al vapore acqueo e quindi mantiene un aspetto impeccabile. Sulle facciate rivestite con prodotti a base di resina silossanica, l'acqua piovana forma delle gocce che scivolano via portando con sé le particelle di sporco. Anche quelle contenute nell'acqua piovana non riescono a depositarsi sulla facciata.

L'ottima idrorepellenza dei prodotti silossanici conferisce al supporto un "effetto perlante". Anche in presenza di pioggia e sbalzi termici, l'umidità non filtra, non si verificano rigonfiamenti o distacchi. Si parla di "struttura a poro aperto" che permette alla facciata di traspirare: l'umidità accumulata sotto lo strato di finitura può evaporare consentendo al supporto di asciugarsi.

I pigmenti inorganici che si trovano nella catena Si-O-Si della resina siliconica, garantiscono l'ottima stabilità dei colori agli agenti atmosferici. Inoltre la resistenza delle resine silossaniche ai raggi ultravioletti e infrarossi della luce solare fanno in modo che i pigmenti non si scoloriscano, non siano asportati dalla pioggia e non ingialliscano.




comments powered by Disqus