Profilo azienda: Coverd, isolamento termico ed acustico e bioedilizia

06 giugno 2008
Profilo azienda: Coverd, isolamento termico ed acustico e bioedilizia


Clicca per ingrandire

Coverd è un'azienda che opera nel settore dell’isolamento termico, igrometrico e acustico degli edifici dal 1984.

La filosofia alla base del lavoro di Coverd consiste nel progettare e realizzare case e ambienti a misura d’uomo, dove la qualità vita delle persone si concretizza nel rispetto dell’ambiente che ci circonda. Un concetto antico, ma che ai giorni nostri si traduce in una sola parola: bioedilizia. Costruire bene e con buon senso significa risparmiare energia e rispettare l'ambiente, due temi su cui la sensibilità delle persone si sta focalizzando sempre di più negli ultimi anni.

Per ottenere questi risultati Coverd di affida ad uno dei materiali ecologici per eccellenza, il sughero biondo naturale. Un materiale ecocompatibile, per il quale Coverd ha sviluppato una tecnologia che ne consente un impiego ottimale in edilizia.

Ma oltre al sughero Coverd commercializza anche altri isolanti, nuovi materiali e soluzioni tecniche per ogni esigenza d’isolamento bioclimatico e acustico. Isolamento che significa case ed edifici più confortevoli e risparmio energetico.

Coverd, oltre che nella fornitura dei materiali, è in grado di intervenire con personale specializzato nella consulenza per l’individuazione delle soluzioni migliori, nella progettazione di sistemi d’isolamento per edifici (in costruzione o da ricondizionare), fino alla posa in fase di cantiere.

Bioedilizia ieri ed oggi

“Ogni imprenditore dovrebbe avere a cuore la tutela e la promozione del territorio in cui ha sede la propria azienda. Specie quando questa fa parte della storia della comunità e ne rivela le radici”.

Ma Coverd non si limita a commercializzare prodotti per l'isolamento termico ed acustico: e seguendo lo spirito che sta alla base della filosofia aziendale, la famiglia VErderio (che ha fondato l'azienda) ha messo il proprio impegno e lapropria passione al servizio della ricostruzione e ristrutturazione di un edificio simbolo dell'operosa Brianza contadina di metà Ottocento, l’Aia di Verderio Superiore.

Nel maggio 2004 l’Aia viene acquistata da Coverd allo scopo di farne la sua nuova sede. Le soluzioni ingegnose di bioedilizia e bioclimatizzazione squisitamente italiana create a metà dell’Ottocento dagli abitanti di Verderio Superiore incarnano la filosofia aziendale e possono diventarne la vetrina. L'inizio dei lavori di restauro avviene alla fine del 2004, con un progetto dell'architetto Bruna Galbusera, mentre nel giugno 2005 arriva il via libera dall’amministrazione comunale di Verderio Superiore alla costruzione della nuova ala, il cui progetto era già stato esaminato nei dettagli e approvato da tempo dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali.

L’estetica suggerita dall’architetto Bruna Galbusera si ispira alle “orangerie” ottocentesche, di cui riprende le linee caratteristiche soprattutto nella parte interna dell’Aia. Tecnicamente si è progettata una “Casa passiva”, un edificio quindi con un basso valore di dispersione termica, utilizzando materiali naturali e le tecnologie moderne di Coverd, in tutto e per tutto Italiane, per ridurre al minimo l’impatto ambientale.

I lavori terminano nel settembre 2006, quando l'Aia, restituita all’antico splendore, riapre le sue porte.

Nella parte antica hanno trovato posto gli uffici direzionali, nell’ala di nuova costruzione gli uffici tecnici e commerciali ed una sala convegni. Le due strutture sono collegate da un tunnel di vetro munito di passerella. La parte ipogea del cortile, cioè l’Aia vera e propria, è diventata un percorso museale e la struttura ospita un piccolo museo etnografico dell’agricoltura ricco di fotografie e antichi attrezzi agricoli restaurati da Mario Carravieri tra il 2004 e il 2006.

Maggiori informazioni:
Coverd

23878 Verderio Superiore (Lecco)
Telefono 039 512487
www.coverd.it




comments powered by Disqus