I materiali nucleari svizzeri all'estero

22 aprile 2008

Dall'entrata in vigore della nuova legge sull'energia nucleare, tutti i materiali nucleari che si trovano all'estero, ma di proprietà svizzera, devono essere notificati alle autorità di sorveglianza. Dopo un primo rilevamento dei dati effettuato nel 2005, in data odierna l'Ufficio federale dell'energia pubblica l'elenco dei materiali per il 2007.

In Svizzera solo i gestori delle centrali nucleari sono proprietari di materiale nucleare depositato all'estero. Materiali nucleari di proprietà svizzera si trovano in Germania, Francia, Gran Bretagna, Svezia e negli Stati Uniti.

I cambiamenti rispetto al 2005 sono da ricondurre all'acquisizione di uranio naturale e alla sua trasformazione in elementi combustibili, fattori che dipendono da requisiti economici e di esercizio. Il ritrattamento di elementi combustibili esausti che attualmente si trovano all'estero avviene inoltre in diverse fasi, che si protraggono per anni e da cui derivano volumi annuali diversi per ogni singola categoria di materiale nucleare.

Il plutonio si trova in gran parte negli elementi combustibili destinati al ritrattamento in appositi impianti; la quota restante si riscontra nella fase di produzione degli elementi combustibili.




comments powered by Disqus